Follie di mercato: il Real Madrid rifiuta 200 milioni dal Manchester City per Ronaldo

Nei giorni scorsi la tristezza di Cristiano Ronaldo ha conquistato tutte le prime pagine dei giornali. Com'è possibile che uno dei calciatori più forti del mondo, che gioca in uno dei migliori club del pianeta, possa sentirsi non appagato o triste? Il giocatore dopo la doppietta rifilata al Granada non aveva festeggiato, a fine partita aveva spiegato che la colpa era di "alcune persone nel club" e che comunque si trattava di "questione professionali". Sempre in quella circostanza aveva stoppato sul nascere le voci più maliziose che riconducevano il suo malessere all'ennesimo premio, quello di miglior giocatore Uefa vinto da Iniesta, soffiatogli da un giocatore del Barça.

Su queso blog abbiamo pubblicato la graduatoria dei 10 calciatori più pagati al mondo, stilata da Eurosport, scoprendo che il nostro CR7 occuapava soltanto l'ultima posizione, preceduto dal rivale di sempre Messi, ma anche da Dario Conca, argentino che è riuscito a strappare un contratto da sogno al Guangzhou Evergrande di Marcello Lippi. Non sappiamo se il motivo della tristezza è da ricondurre a questioni economiche, Ronaldo stesso ha smentito, ma il ricco sceicco proprietario del Manchester City sa che i soldi sono sempre una buona medicina e di sicuro proverà a far tornare il sorriso al portoghese.

Della passione dello sceicco Mansour per l'attaccante ex Chelsea Manchester United si è sempre saputo e ieri si è parlato di un piano per portarlo alla corte di Mancini la prossima estate, ultima prima dell'entrata in vigore del fair play finanziario. As però oggi racconta che l'assalto c'è già stato quest'estate, un'offerta indecente che il Real Madrid ha avuto il coraggio e la forza di respingere al mittente. I Citizens avevano messo sul piatto 200 milioni di euro per avere subito il giocatore, gli spagnoli hanno risposto picche forti della clausola di rescissione da 1 miliardo.

Il fatto è che anche per il giocatore era stata pensata un'offerta assolutamente irripetibile, gli inglesi erano pronti a fargli firmare un contratto da 20 milioni di euro a stagione, praticamente il doppio di quelli che guadagna ora, la proposta era stata affidata al suo agente Jorge Mendes. Che sia questo il vero motivo che si nasconde dietro l'improvvisa tristezza del fuoriclasse? A questo punto al Manchester City non rimane che mettersi al lavoro per convincere il Real nel prossimo mercato estivo, magari includendo nel pacchetto anche José Mourinho, altro pallino di Mansour, anche se per l'allenatore fresco di rinnovo sarà più difficile riuscire a strappare un sì.

Foto | © TMNews

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: