La Gazzetta ridisegna la classifica: Juve prima, Milan in corsa per lo scudetto

Le polemiche arbitrali impazzano, Collina arriva a proporre un inedito e doppio arbitro d'area per fare chiarezza sugli episodi più controversi, ma intanto gli errori dei giovani arbitri post-calciopoli si moltiplicano e colpiscono un po' tutte le squadre di Serie A. Il netto predominio dell'Inter in classifica non si discosta da quello ottenuto nella stagione scorsa, ma qualcosa intanto sembra cambiato. L'impressione diffusa è che le troppe sviste abbiano fortemente mutato la conformazione della classifica, ma soprattutto che siano troppe quelle che hanno finito per favorire i nerazzurri "ammazzando" prematuramente il campionato.

A peggiorare la situazione è la Gazzetta dello Sport che nell'edizione odierna conferma questa sensazione riportando, con tanto di schema analitico squadra per squadra, il "presumibile" comporsi della classifica alla luce degli errori arbitrali più clamorosi. Il giochino ha senso fino ad un certo punto. E' impossibile stabilire con certezza il risultato finale di una partita di calcio eliminando un singolo episodio (un rigore concesso o meno, un goal covalidato o meno e via dicendo). Insomma, si tratta di una speculazione che lascia il tempo che trova, ma è valida esattamente quanto lo era nel calcio pre "Moggiopoli", quando queste simulazioni andavano molto di moda.

Dall'analisi della Gazzetta verrebbero fuori un paio di "verità": il Milan è la squadra più danneggiata in assoluto, l'Inter quella più favorita. Lo spostamento in basso dei nerazzurri, contemporaneo al salto in avanti della Juventus (la più tartassata fra le squadre di testa), ridisegnerebbe la graduatoria portando i bianconeri in testa con 48 punti, seguiti dalla coppia Inter e Roma a quota 45 mentre il Milan potrebbe dirsi ancora in corsa per il titolo dall'alto dei suoi 41 punti. La valutazione più interessante da fare, sottraendosi a questo calcolo poco scientifico degli sfavori/favori arbitrali, è che ci troveremmo di fronte ad un campionato oggettivamente "più divertente".

La situazione non sarebbe migliore solo per la Juventus, impegnata a pregustare il miracolo di un titolo conquistato all'indomani della promozione in A. Anche la Roma godrebbe di maggiori possibilità di arrivare alla vittoria finale mentre il Milan sarebbe sempre impegnato in una difficile "rincorsa", ma all'obiettivo più ambito e non certo al "ripiego" della zona Champions.

L'Inter, ovviamente, non sarebbe altrettanto contenta, ma potrebbe consolarsi con il fatto di non subire più il paragone con la "Juve di Moggi", un paragone che provoca un forte disagio, malcelato nella realtà con lunghi silenzi stampa ed improbabili rivendicazioni sugli scudetti persi in passato in maniera "fantozziana".

Ecco le due classifiche pre e post "modifiche" della Gazzetta, a voi il giudizio.

La Classifica come avrebbe potuto essere...

Juventus 48 (+7)
Inter 45 (-8)
Roma 45 (=)
Milan* 41 (+8)
Fiorentina 36 (-1)
Atalanta 33 (+4)
Palermo 28 (=)
Sampdoria 28 (=)
Udinese 28 (-5)
Napoli 27 (=)
Genoa 26 (-2)
Reggina 25 (+7)
Lazio 24 (+3)
Livorno 23* (+2)
Catania 21 (-2)
Siena 21 (+1)
Parma 19 (=)
Torino 18 (-3)
Cagliari 16 (+2)
Empoli 15 (-1)

La Classifica come è...

Inter 53
Roma 45
Juventus 41
Fiorentina 37
Udinese 33
Milan* 33
Atalanta 29
Sampdoria 28
Genoa 28
Palermo 28
Napoli 27
Catania 23
Lazio 23
Torino 21
Livorno* 21
Siena 20
Parma 19
Reggina 18
Empoli 16
Cagliari 14

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 9 voti.  
  • shares
  • +1
  • Mail
42 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO