Affare last-minute per la Juve: Ziegler in prestito alla Lokomotiv Mosca

Se il mercato in Italia è ormai chiuso da quasi una settimana, in giro per l'Europa ci sono ancora paesi in cui è possibile riuscire a vendere qualcosa, magari per alleggerire le rose di quegli elementi non contemplati nei progetti di una stagione. Al 31 agosto la Juventus aveva da fare i conti con tre esuberi: l'uruguayano Jorge Martinez, di ritorno da un prestito al Cesena e non considerato da Antonio Conte, lo svizzero Reto Ziegler, acquisto frettoloso di Marotta mai entrato in sintonia con il salentino, e Vincenzo Iaquinta, giocatore che ha speso gli ultimi stralci di carriera più in infermeria che su un campo di calcio.

L'uruguayano ex Catania ha trovato qualche giorno fa sistemazione in Romania, al Cluj, squadra della Transilvania, campioni in carica in Romania e prossimi partecipanti alla Champions League. Oggi è stato invece il turno dello Svizzero ex Sampdoria che, dopo una stagione non male al Fenerbahce (38 presenze e un gol) e un precampionato in bianconero abbastanza positivo, ha rifatto le valige per volare a Mosca dove vestirà la maglia della Lokomotiv, squadra che sta cercando di risalire la china, settima lo scorso anno e che quest'anno ha già piazzato colpi Corluka e Pavlyuchenko e dove gioca la vecchia conoscenza del calcio italiano Obinna.

La Juventus avrebbe preferito vendere il giocatore per monetizzare visto che dalla Samp lo aveva preso a parametro zero, non sono però arrivate offerte soddisfacenti e alla fine si è dovuta accontentare di un altro prestito. La gestione del mercato non è piaciuta allo svizzero che qualche giorno fa, dal ritiro della nazionale, ne ha approfittato per togliersi qualche sassolino dalla scarpa, parlando anche del suo "rapporto" con Antonio Conte:

Sentivo che meritavo il posto, durante la preparazione. Ma lottavo contro un muro, era inutile. La Juve mi ha sempre detto che ero in vendita. Poi, il 31 agosto, alle 18,30 mi hanno annunciato per caso che anche un prestito andava bene. Ma come potevo trovare un club in mezzora? Ritornare al Fenerbahçe potrebbe essere la soluzione migliore.

Il muro in questione è Conte che, secondo i ben informati, avrebbe avuto uno screzio con il giocatore, una reazione dello svizzero non proprio da gentiluomo in seguito ad una sollecitazione tattico-comportamentale poco gradita dall'allenatore, nei primi giorni di ritiro della passata stagione. Da allora in pratica è uscito dal progetto bianconero. Ma le accuse, nemmeno tanto velate, sono rivolte anche agli uomini di mercato torinesi, in particolare a Marotta che, avendolo conosciuto a Genova, lo aveva voluto anche nella sua nuova avventura juventina. Adesso però Ziegler ha una nuova squadra e nuove occasioni per mostrare il suo valore, l'obbiettivo magari è quello di far pentire la Juve.

Foto | © TMNews

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: