Nuovo censimento dei tifosi: in netto calo gli juventini, salgono i supporters delle milanesi, diminuiscono romanisti e laziali

Lo scandalo di calciopoli, oltre al danno della serie B, secondo una ricerca di Stage Up - Ipsos che verrà pubblicata questa settimana sul Guerin Sportivo, ha arrecato un altro danno consequenziale alla Juventus: la perdita di un milione e mezzo di tifosi bianconeri. "Simpatizzanti" li etichetterebbe qualcuno, in nome della fedeltà e di un patto da rispettare verso i colori della propria squadra anche in caso di retrocessione. Però l'immagine conta eccome, soprattutto per i tifosi più tiepidi e non è un caso che il nuovo corso della nuova dirigenza bianconera è visto come un'operazione "simpatia".

Dunque i tifosi juventini sarebbero scesi da 8 milioni e 400mila del 2005 a 7 milioni del 2007, con un calo che si assesta al 17%. La squadra in netta crescita è il Milan che, complici le vittorie internazionali, sale a 4 milioni e 800mila supporters, con un aumento del 33%, mentre i tifosi interisti, nonostante lo scudetto e il momento magico, sarebbero più o meno 4 milioni e 300mila (aumento del 14 % rispetto a due anni fa).

Diminuiscono i tifosi romanisti e laziali. Per i primi il dato è abbastanza sorprendente se lo si relaziona al buon lavoro svolto negli ultimi due anni, per i secondi c'era da aspettarselo. Calano anche i cagliaritani, mentre sale il numero di fiorentini e palermitani, due squadre risorte dopo anni difficili.

Vota l'articolo:
Nessun voto. Potresti essere tu il primo!  

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO