Via Di Carlo, il Parma di Ghirardi sceglie Cuper


Ed eccolo di nuovo in Italia, questa volta a Parma: è la nuova avventura di Hector Cuper, già allenatore dell'Inter e da oggi alla guida della squadra di Ghirardi. Le ultime partite dei ducali guidati da Di Carlo hanno convinto il presidente a puntare sull'argentino di Chabas per salvare una squadra che pare avere le carte in regola per rimanere in A senza patemi.

Stamani prima conferenza stampa per Cuper che per 3 mesi percepirà 200mila euro più un eventuale premio in caso di salvezza; si parla anche di un contratto per la prossima stagione, ma l'argentino non vuole fare troppi programmi: "Abbiamo un obiettivo: rimanere in serie A. Non c’è tempo per parlare d’altro". Se non di calcio: "Parlerò con la squadra, dialogherò con ogni singolo calciatore. Credo che innanzitutto bisognerà lavorare sulla testa: mi sembra che le gambe girino abbastanza bene. Se cambierò qualcosa? Penso di si, altrimenti non ci sarebbe stato motivo di chiamare un nuovo allenatore".

L'ex interista crede fermamente nel raggiungimento dell'obiettivo, anche se ci sarà da lavorare tanto e seriamente. Stamani già primo allenamento in vista della partita chiave contro il Livorno di domenica prossima: "Conosco bene Tristan, un buon giocatore che ha tanta qualità. Dovremo lavorare duramente tutta settimana. Voglio una squadra ordinata, disciplinata, in cui ogni calciatore è perfettamente a conoscenza del suo compito e di quello dei compagni".

Anche se il famigerato colpo sul petto dei giocatori al loro ingresso in campo non pare essere scontato: "L’ho fatto in passato, non so se lo ripeterò". Insomma, per un Di Carlo che va via un Cuper che viene: dopo Ranieri, Ghirardi pesca un big.

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: