La Juve vuole Elmander, ma forse costa troppo


Se ne parla da più di qualche mese, ma trattare con Olivier Sadran, presidente 38enne del Tolosa, non pare la cosa più facile del mondo: Johan Elmander e la Juve si piacciono, ma 20 milioni di euro paiono troppi per una squadra come quella dei bianconeri dove il bilancio la fa da padrona e gli investimenti devono essere oculati. E' uno svedesone che a Tolosa viene amato dai tifosi per i suoi gol e dalle donne per il suo aspetto, uno che ha lasciato il segno anche in patria, in Danimarca e in Olanda (in fondo al pezzo un suo video).

"Elmander me lo chiedono da tutta Eu­ropa. Club spagnoli, inglesi, italiani. Ma, vede, il proble­ma è che io non ho bisogno di vendere, per fortuna la­voro molto. E' un ragazzo serio Johan, molto profes­sionale. Perché dovrei ven­derlo?" dice Sadran a chi gli chiede del suo gioiellino che due anni fa prelevò per sette milioni di euro dal Brøndby. Ma non si vive solo di catering aeronautico, così una bella plus-valenza per un giocatore forte ma non di certo un fuoriclasse non si disdegna: "Blanc è un mio amico, con­fermo. E mi ripeto: ci sen­tiamo, parliamo degli argo­menti più disparati e anche di Elmander, certo. Lui sa che per convincermi, dovrà spendere molto".

Quanto? Venti milioni di euro. La Juve sarebbe pure disposta a spenderli per pescare l'attaccante del dopo-Trezeguet, ma Elmander benché sia forte non convince a pieno. Ventisettenne, alto 1 metro e 88, Johan è un centravanti moderno, capace di fare la prima punta e di vedere la porta con entrambi i piedi e anche, se non soprattutto, di testa; tuttavia il suo curriculum non entusiasma: ha vinto un campionato svedese col Djurgården e uno danese col Brøndby (più due coppe di lega con le stesse due squadre), una coppa Uefa senza giocare molto col Feyenoord e grazie ai suoi gol ha qualificato il Tolosa alla Champions l'anno scorso.

Ma 21 gol in Ligue 1 (in due anni) non sono certo un biglietto da visita entusiasmante, così come i 22 in Danimarca in altrettante stagioni; certo, non disdegna assist e sacrifici in ripiegamento, ma se la Juve dovesse spendere 20 milioni di euro per lo svedese lo farebbe rischiando: una scommessa insomma che Secco non può permettersi di perdere. Che fine farà dunque Johan Elmander?

  • shares
  • Mail
25 commenti Aggiorna
Ordina: