Roma - Milan 2-1: super rimonta, i giallorossi sognano



L'ansia di una rincorsa lunga due anni, affannosa e apparentemente impossibile all'Inter e la voglia del Milan da uscire vincitore da una grande sfida dopo la batosta difficile da digerire dell'eliminazione dalla Champions non fermano la Roma. I giallorossi soffrono il gioco dell'11 di Ancelotti, subiscono il gol di Kakà, ma reagiscono con una rimonta fulminea firmata Giuly - Vucinic. (Foto - Video)

La vittoria finale esalta l'Olimpico, sempre più convinto nella possibilità della rimonta anche nella classifica generale su un Inter che dopo la settimana più turbolenta condita dalle dichiarazioni di Mancini sembra sempre meno imbattibile. Il Milan esce con le ossa rotte da una gara che per oltre 75 minuti pareva in grado di fare sua. Dopo un primo tempo non esaltante la ripresa si accende, soprattutto grazie ai rossoneri, che creano gioco, occasioni e arrivano al vantaggio grazie a Ricardo Kakà, bravo nell'indirizzare alle spalle di Doni un pallone "sporco" messo al centro da Oddo dopo una bella discesa sulla fascia.

La sensazione che il risultato non sia deciso c'è, ma per diversi minuti è il Milan a dare l'impressione di poter chiudere con la rete dello 0-2. Seedorf, autore di una grande prestazione prima dell'uscita dal campo causata dall'ennesimo problemino muscolare, supera Doni in uscita dopo una combinazione veloce con Pato, ma il suo tocco verso la porta scoccato in equilibrio precario è troppo lento e Cicinho salva nei pressi della linea.

Il Milan insiste, Pirlo con un lob serve Kakà in area, ma il tiro al volo del brasiliano è neutralizzato con la consueta bravura dal connazionale Doni. Proprio quando la Roma sembra al tappeto arriva la reazione giallorossa guidata da due uomini scelti nel corso della gara da Spalletti, Giuly e Vucinic, con la pesante complicità di una difesa rossonera imbarazzante.

Il pareggio arriva al 33esimo al termine di un'azione confusa in area dopo un paio di batti e ribatti che mettono l'esterno francese ex-barca nella condizione di indirizzare nell'angolo il pallone con una bella girata volante. Nell'azione l'errore di piazzamento dei difensori del Milan è evidente, almeno quanto quello che commette Kaladze appena tre minuti dopo.

Il georgiano si fa ingannare dal movimento di Totti e in un sol colpo lascia il centro sguarnito e tiene in gioco di un paio di metri Vucinic, appostato sulla trequarti e pronto ad involarsi verso la porta fulminando Kalac sul suo palo.

Il Milan, tramortito, non riesce ad offrire la reazione che ci si aspetterebbe e deve anche vedere uscire il suo leader Kakà, già vittima di un ginocchio malandato, per un problema alla schiena.
Finisce 2 a 1 con Pirlo che non concretizza un'interessante punizione dal limite allo scadere del recupero, l'Olimpico esplode e si gode il -3 dall'Inter, costretta a non sbagliare la gara con il Palermo.


La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1


La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1

La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1
La Galleria Fotografica di Roma - Milan 2-1

  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: