Il Milan recupera Kakà ma perde Kalac

Dall'infermeria di Milanello arrivano alcune buone notizie per Carlo Ancelotti ma anche una estremamente cattiva. Partiamo da quest'ultima. Come si legge in un comunicato diramato dalla società di Via Turati nel corso dell'allenamento di ieri: "Zeljko Kalac ha riportato un trauma al ginocchio destro. E' stato immediatamente sottoposto alle cure". Le sue condizioni verranno valutate nella giornata di oggi.

Sembrano essere oggettivamente poche le possibilità di vederlo in campo contro la Sampdoria. Il suo posto sarà preso da Valerio Fiori, per Dida non è ancora giunto il momento di tornare in campo visto che anche a Roma sedeva in tribuna. Ci sono però anche delle buone notizie e riguardano i due giocatori usciti sabato sera dall'Olimpico acciaccati: Kakà e Seedorf. Il primo aveva sofferto di lombalgia ma i test di ieri hanno dato segnali incoraggianti, il Pallone d'Oro ha corso e scattato a lungo e con disinvoltura.

Per l'olandese, uscito precauzionalmente per fastidi muscolari, gli esami hanno stabilito che si trattava soltanto di un indurimento muscolare e, come lui stesso ha dichiarato, quasi sicuramente sarà in campo. Tornano disponibili infine anche Nesta, risolti i suoi problemi agli adduttori, e Jankulovski. Con l'impiego di Kakà e Seedorf, Ancelotti quasi sicuramente schiererà il suo Milan con un unico attaccante.

Il ruolo di punta centrale sarà affidato a Pato mentre Gilardino dovrà sedere in panchina insieme al giovane Paloschi. Per i rossoneri la partita con la Sampdoria è, ancora una volta, di cruciale importanza. Non sono ammessi passi falsi e non sarà facile dal momento che la squadra di Mazzarri sta attraversando un ottimo periodo di forma. Fiorentina e Juventus sono impegnate a Napoli e ad Empoli, perdere ancora punti potrebbe significare vederle allontanarsi ulteriormente e complicare maledettamente la rincorsa al posto al sole della Champions League.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: