Scricchiolii in casa Juve: Ranieri perde la pazienza


La notizia è di due giorni fa e non ha fatto tanto piacere ai tifosi juventini: l'allontanamento improvviso di Pasquale Sensibile, capo degli osservatori bianconeri, è sintomo che qualcosa di poco oleato c'è nell'ingranaggio Juve, come si nota nell'ascoltare le voci sulla riconferma di Ranieri. Ora Secco farà ad interim l'osservatore, mentre pare che per il prossimo anno sia pronto il ds del Piacenza Castagnini, non accontentando Ranieri che aveva chiesto Amedeo Carboni.

Ma la realtà è che anche all'interno dello spogliatoio sembra che qualcosa stia pian pianino logorando l'ambiente: qualche dettame tattico ad esempio, ed allora ecco che i senatori della squadra si arrogano il diritto di dire la propria. Lunedì al liceo d'Azeglio di Torino, Del Piero non ha difeso il suo mister, ma si è limitato ad asserire che "non era il momento di parlare della riconferma dell'allenatore". E così, durante la conferenza stampa della vigilia di Empoli-Juve, il tecnico trasteverino ne ha dette quattro ai giornalisti.

"Credo che dobbiate smetterla. A me fa sorride­re, il mio sorriso però viene interpreta­to da alcuni in un modo e da altri in un altro. Io sono sereno, ognuno poi scriva se­condo coscienza. Qual­siasi cosa io dica la in­terpretate come vi pare e allora scrivete come vi pare. Mangio, dormo, sono rilassato. Ho l’im­pressione che abbiate in testa solo il mio futuro e che non sappiate come riempire i gior­nali. Basta scrivere ancora queste cose altrimenti mi fate innervosire. Quando sono venuto alla Juventus sapevo di non poter sbagliare e sapevo che le pressioni sarebbero state fortissime. Pe­rò adesso basta" le sue inequivocabili parole, segno che un po' di serenità s'è persa.

"Se può succedere qui una cosa come quella di Ibrahimovic? Mi dispiace per voi, qui non succe­derà anche se ve la state augurando" ha poi chiosato mister Ranieri, perdendo un po' del suo caratteristico aplomb. Stasera al Castellani la Juve si batterà per i 3 punti e, potete scommetterci, anche sabato in casa dell'Inter: la Champions sembra alla portata di mano ma i tifosi juventini non possono dormire sonni totalmente tranquilli. Il futuro della Vecchia Signora è incerto, esattamente come 12 mesi fa...

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: