Drogba litiga con Ten Cate, vice allenatore del Chelsea. Il Milan è pronto per l'assalto

Uno degli obiettivi rossoneri, Didier Drogba (30 anni compiuti dieci giorni fa), sarebbe pronto ad abbandonare la società di appartenenza, il Chelsea. Il bomber ivoriano ha già manifestato nei mesi scorsi sintomi di insofferenza lasciando immaginare una certa voglia di cambiare aria. A rinvigorire le voci di un sempre più probabile addio arriva anche la notizia di un violento litigio avvenuto con Henk ten Cate, vice allenatore dei blues londinesi, al termine del match contro il Tottenham. (fotogallery di Didier Drogba)

La rocambolesca partita pareggiata 4-4 dal Tottenham all'88esimo avrebbe peggiorato i già tesi rapporti tra l'attaccante e l'allenatore olandese. Drogba, secondo voci dei quotidiani inglesi, avrebbe manifestato apertamente e all'uscita dal campo il proprio dissenso per i cervellotici cambi dell'allenatore Avram Grant. Da qui è scaturita la lite con Ten Cate, proseguita negli spogliatoi.

Il mezzo passo falso allontana il Chelsea dalla vetta occupata dal Manchester United che ora dista cinque punti.“La prossima estate lascerò Londra, il mio futuro è al Barcellona o al Milan” dichiarò Drogba durante la coppa d'Africa. Resta da valutare se i rossoneri riusciranno a qualificarsi per la Champions League, condizione chiesta dallo stesso Drogba.

La rinascita del Milan potrebbe partire proprio da lui, i soldi da sborsare, però non sono pochi: si parla di 30/35 milioni di euro. Altrimenti il club di via Turati potrebbe puntare dritto a Gomez dello Stoccarda, possente e agile attaccante tedesco, capocannoniere della Bundesliga con 14 goal a pari merito con Luca Toni.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: