Galliani rasserena l'ambiente e Allegri

Come era immaginabile, la serenità assaporata dai rossoneri dopo il successo della seconda giornata era un castello di carte poco stabile. La tripletta di Pazzini momentaneamente scacciato gli incubi di un'annata già deludente dal calciomercato e ora la sconfitta con l'Atalanta ha riportato tutto a galla.

Già si erano create nuove ipotesi di successione alla panchina di Allegri, ma l'allenatore dal canto suo si è giustificato in merito riconducendo il problema non a una cattiva gestione in campo, ma a un problema di testa. Forse anche un po' per questo motivo Galliani è voluto correre ai ripari, cercando di riportare la tranquillità nell'ambiente rossonero.

Dopo aver trascorso infatti una giornata insieme Galliani e Allegri, dal pranzo alla cena, l'amministratore delegato rossonero ha dichiarato ai microfoni di Sky Sport riferito all'allenatore: "Non è in discussione, deve stare tranquillo". Cercando così di smontare le automatiche ipotesi in merito al cambio di panchina. E precisando poi anche la concorde vicinanza di Berlusconi, da molti ritenuto lontano ormai dalle vicende rossonere, che gli avrebbe chiesto personalmente di stare vicino alla squadra e tranquillizzarla.

Anche sottolineando però l'attuale tranquillità, finta o vera che sia, per Allegri la fiducia non sarà infinita e se il problema fosse davvero solo psicologico, le partite per provare a far rialzare la testa ai rossoneri si contano sulle dita di una mano. Primo importante appuntamento di prova sarà ovviamente la partita di Champions League contro l'Anderlecht, che si terrà martedì alle 20.45 al Meazza.

Foto | © TM News

  • shares
  • +1
  • Mail