Roma-Manchester United, vietata la vendita di alcolici in alcune zone della capitale



Ennesima sfida tra Roma e Manchester United e solite preoccupazioni in vista di eventuali tensioni e attriti tra tifosi. Le "battaglie" dello scorso anno tra sostenitori avversari e tra tifosi inglesi e polizia fecero scalpore in tutta Europa al punto che in autunno, prima della trasferta romana valevole per il girone di Champions League, la dirigenza del Manchester United era pronta a rimborsare i biglietti a chiunque non se la sentiva di partire per Roma. Per fortuna andò le cose andarono meglio, eccetto qualche scaramuccia al di fuori dell'Olimpico.

Al termine della riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, il Prefetto di Roma, Carlo Mosca, ha disposto alcune misure preventive per il giorno 1 aprile, in concomitanza con il quarto di finale di Champions League. Sarà vietata la somministrazione e la vendita di bevande alcoliche e superalcoliche, nonche' la vendita di bevande in lattina e contenitori di vetro, nel giorno dell'incontro, dalle 9.00 alle 23.00, nei Municipi I - II - XVII del Comune di Roma.

Sarà vietato portare contenitori in vetro o in lattina nel raggio di 200 metri dallo Stadio Olimpico ed in Piazza Mancini, mentre per i ristoranti situati nelle zone sottoposte al divieto, le restrizioni riguarderanno solo la vendita per asporto di bevande alcoliche e superalcoliche in bottiglia. Le polizie dei due paesi sono in stretto contatto per evitare che singoli facinorosi possano turbare il clima della partita.

E' stato inoltre concordato un rafforzamento della presenza delle forze di polizia, sia in uniforme che in abiti civili, sia intorno alla stadio che nelle immediate adiacenze.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: