Milan, Montolivo torna in pista: "Così usciamo dalla crisi"

Angelo Ogbonna contro Montolivo: futuri compagni nel Milan?

Ore bollenti in casa Milan. Oggi una delegazione di ultras della Curva Sud si è recata a Milanello per incontrare la squadra e spronarla a dare di più; nel corso dell'ultima estate la frangia calda del tifo rossonero aveva promesso sostegno al Diavolo nonostante le cessioni eccellenti, ma oggi pomeriggio ha ritenuto necessario far sentire la sua presenza nonostante non fosse presente l'ad Adriano Galliani (c'era Max Allegri che si è mostrato sereno e ottimista con i tifosi). Nell'ambiente milanista si respira febbrile attesa per l'appuntamento di Udine di domenica prossima, una gara quella contro l'Udinese che potrebbe portare, oltre ai tre punti, una ventata di ottimismo e risollevare le sorti morali della squadra; accusata di non riuscire a partorire calcio nella zona nevralgica del terreno di gioco, il centrocampo, la truppa rossonera domenica sarà pronta a riaccogliere Riccardo Montolivo e dovrà essere lui a ispirare il gioco:

"Sto bene, sono diversi giorni che mi alleno con la squadra. Il recupero è quasi terminato e spero di essere a disposizione già sabato contro l’Udinese. Spero di essere utile alla squadra, ma ci mancano altri giocatori di grande qualità come Pato e Robinho. Dobbiamo trovare un equilibrio migliore, soprattutto dobbiamo migliore la fase offensiva. La mia posizione in campo? Io sono a disposizione dell’allenatore, se serve gioco anche davanti alla difesa, ma per caratteristiche il mio ruolo ideale è quello di mezz’ala".

Uscito nel corso del primo tempo della partita di Bologna per beghe muscolari, nell'ambiente rossonero ci si aspetta molto dal centrocampista di Caravaggio, uno degli elementi con maggior talento ed esperienza della rosa del Milan:

"Il clima nello spogliatoio è sereno perché siamo consapevoli di poter fare di più di quello che abbiamo finora, ma anche responsabilizzato perché arriviamo da un momento non facile. Però già nell’ultima partita si sono visti dei miglioramenti e speriamo di fare ancora bene già da domenica. Pentito di essere qui? Nessun ripensamento, sono contento di essere al Milan, è un momento di difficoltà nel quale dobbiamo trovare un equilibrio di squadra e sono certo che presto lo troveremo. Tutti dovremo dare qualcosa in più perché quello che abbiamo dato fino ad adesso non è bastato. Io cercherò di dare il mio contributo per migliorare il gioco della squadra”.

Ascoltando le sue parole rilasciate a Milan Channel, pare proprio che la squadra si sia data una bella strigliata; per Montolivo bisogna rimanere uniti:

"Il segreto è di aiutarsi dentro e fuori dal campo e dare tutti qualcosa in più. Tra di noi ne parliamo, però noi siamo con l’allenatore e proprio lui potrebbe essere la chiave per uscire dalla crisi. Siamo tutti con lui. Pazzini? Bisogna servirlo con tanti cross, lui ha bisogno di essere coinvolto nella manovra della squadra. In questo dobbiamo migliorare, ma è un giocatore che può dare tanto”.

Foto | © TMNews

  • shares
  • +1
  • Mail