Prandelli: "Premiato chi ha rinunciato a giocare..." Smith: "E' la più grande soddisfazione della carriera"

E' ovviamente affranto Cesare Prandelli dopo la bruciante eliminazione ai calci di rigore subita dai Rangers Glasgow. Gli scozzesi hanno ottenuto ciò che volevano (protrarre la sfida fino alla lotteria dei rigori) ma la Fiorentina ha dilapidato il volume di gioco prodotto in 210 minuti, sbattendo in più occasioni contro il muro dei britannici. Prandelli, nonostante la delusione, ringrazia i suoi giocatori per l'impegno profuso: (foto Fiorentina-Rangers Glasgow)

Dobbiamo accettare il risultato con serenità. Non è stata una bella serata, ma siamo consapevoli di avere dato tutto quello che potevamo dare. Devo dire grazie a questi ragazzi che fino all’ultimo minuto del secondo tempo supplementare hanno creduto nella possibilità di vincere la partita. E’ stata premiata una squadra che ha rinunciato a giocare, ma noi continuiamo su quella che è la nostra strada dall’inizio del progetto.

Cercheremo di migliorare, ma l’aspetto mentale è giusto. Dal punto di vista dello spettacolo avrebbe giovato affrontare una squadra che giocava di più. L’amarezza c’è, ma dobbiamo cercare di farla passare perché adesso è già il momento di pensare al Cagliari. Comunque siamo orgogliosi di avere portato la Fiorentina fino in semifinale.

Di tutt'altro tono le dichiarazioni di Walter Smith, 60enne allenatore dei Rangers, raggiante al punto tale da definire questa qualificazione la soddisfazione più grande della sua carriera:


Sono felice soprattutto per il club, per il presidente e per tutti quelli che hanno creduto in noi. E' il risultato più importante della mia vita calcistica ed è bello raggiungerlo dopo aver formato in così poco tempo una squadra che ha messo in campo, in questa stagione, un'incredibile determinazione e spirito di gruppo. E anche stasera si è visto.

Ero un po' preoccupato al momento dei rigori perché la Fiorentina aveva già battuto l'Everton in questo modo ed ha dei tiratori eccellenti. Sapevamo che venire a Firenze avrebbe significato subire la pressione degli avversari. Dovevamo stare bene attenti in difesa e lo abbiamo fatto, la Fiorentina non avrebbe potuto far di più di ciò che gli abbiamo concesso.


Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow

Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
Le foto di Fiorentina-Rangers Glasgow
  • shares
  • Mail
24 commenti Aggiorna
Ordina: