Milan - Inter 2-1: derby elettrizzante che aiuta solo il Milan

Milan - Inter 2-1

Non è stata una partita per i deboli di cuore. Derby bello e intenso, soprattutto il secondo tempo, che complica di poco la vittoria del 16° scudetto nerazzuro ma che regala il quarto posto in solitaria ai rossoneri. Il Milan gioca con Kalac in porta, difesa composta da Bonera, Nesta, Kaladze e Favalli, a centrocampo i rodati Gattuso, Pirlo, Ambrosini con Kakà e Seedorf ad inspirare Inzaghi. L'Inter risponde con Julio Cesar estremo difensore, Maicon, Rivas, Materazzi, Chivu a comporre la linea difensiva, a centrocampo Vieira, Cambiasso, Zanetti con Maniche al posto di Stankovic, Cruz-Crespo in attacco con quest'ultimo preferito a Balotelli. Arbritra Rosetti (Fotogallery - Video).

La partita inizia con il Milan che deve necessariamente provare a fare la partita ed è Kakà il più vivace. Per Rivas purtroppo non è giornata e commette tre falli in 15' rimediando un'ammonizione. L'Inter è solida, attende l'avversario costringendolo a provare da fuori ma le conclusioni di Seedorf e Ambrosini sono missili che si perdono sul fondo di molto lontani dalla porta nerazzurra. La squadra di casa però mantiene alto il ritmo e al 20' confeziona la prima vera palla gol del match, Kakà confeziona una palla d'oro per Inzaghi che sul filo del fuorigioco si smarca di fronte a Julio Cesar il tiro però viene deviato in angolo dal portiere.

Al 23' si registra un episodio di fair play, Rosetti fischia un angolo per l'Inter ma Crespo rettifica l'arbitro e quindi è rimessa dal fondo. La squadra di Mancini non riesce ad organizzare mentre il Milan macina gioco ma non incide in maniera importante. Crespo marca presenza con un debole colpo di testa al 36' mentre i cugini perdono Favalli per Jankulovski, a causa di un infortunio rimediato in un contrasto con Rivas e si rendono nuovamente pericolosi al 46' con Inzaghi che incrocia di testa verso il secondo palo ma la palla esce di poco. Si va a riposo sullo 0-0 con un bel Milan ed un Inter timorosa.

Secondo tempo che riparte senza cambi da entrambe le parti. Ma al 6' lo stadio esplode Kakà si invola sulla destra, cross al centro e Superpippo non sbaglia da due passi, 99° gol in rossonero e la partita si sblocca. Inter stordito e la squadra di casa ne approfitta, ci crede e ci riesce, all'11' Viera perde palla sulla trequarti Kakà fulmineo entra in area e sigla il 2-0. I nerazzurri sono in bambola ma ci pensa Crespo a suonare la sveglia, impegna Kalac che con una uscita disperata riesce a salvare il risultato, è il 16'. Mancini capisce il momento e cambia, Maniche fuori per l'esplosivo Balotelli.

Il Milan sbaglia un semplice contropiede e Gattuso, per problemi fisici, lascia il posto all'ex di turno Brocchi. Nella squadra rossonera si sente la stanchezza e allora subentra Suazo per Crespo, di lì a poco arriva il gol. E' il 30' Ambrosini atterra Cruz ed è proprio il "Jardinero" che realizza su calcio di punizione, Kalac battuto sul suo palo e San Siro si infiamma. Esce Inzaghi entra Pato ma è l'Inter a prendere in mano la partita. A tratti la partita è un assedio alla porta rossonera e Chivu prova a pareggiare su punizione ma il gigante australiano non si fa sorprendere e para all'incrocio. Il Milan si difende con i denti e riesce a portare a casa la vittoria che ha il sapore della Champions League, quarto posto agganciato in solitaria, un punto sopra la Fiorentina battuta a Cagliari.

Partita piacevole. Un'ora di bel gioco del Milan che poi lascia il campo all'Inter che con orgoglio reagisce e sfiora il pareggio. Campionato riaperto o il Siena anche quest'anno sarà spettatore del tricolore nerazzurro?

MILAN-INTER 2-1 (primo tempo 0-0)

MARCATORI: Inzaghi (M) al 6’, Kakà (M) all’11, Cruz (I) al 30’ s.t.

MILAN (4-3-2-1): Kalac 6,5; Bonera 6, Nesta 7, Favalli 6 (dal 41’ p.t. Jankulovski 6); Gattuso 6 (dal 21’ s.t. Brocchi 6), Pirlo 6, Ambrosini 6,5; Kakà 7, Seedorf 6,5; Inzaghi 7 (dal 31’ s.t. Pato s.v.). (Fiori, Oddo, Serginho, Gilardino). All. Ancelotti.

INTER (4-3-1-2): Julio Cesar 6,5; Maicon 6,5, Rivas 5 (dal 35’ s.t. Maxwell 6), Materazzi 6, Chivu 6,5; Vieira 5, Cambiasso 6, Zanetti 6; Maniche 6(dal 20’ s.t. Balotelli 6); Cruz 7, Crespo 5,5(dal 27’ s.t. Suazo 6). (Toldo, Burdisso, Pelé, Jimenez). All. Mancini

ARBITRO: Rosetti.

NOTE: giornata di sole, temperatura 23°, campo in buone condizioni; spettatori 81.677 per un incasso di 1.804.777 euro (stadio esaurito). Ammoniti: Rivas (I), Pirlo (M), Ambrosini (M), Bonera (M), Chivu (I) e Jankulovski (M) per gioco scorretto; Materazzi (I) per proteste. Angoli 6-5. Recupero: 2’ p.t. 4’ s.t.

Le foto del derby




Foto del derby Milan-Inter 2-1













































Fonti: acmilan.com, inter.it, alice.it

  • shares
  • Mail
32 commenti Aggiorna
Ordina: