Milan, ora il mercato parla di Amauri

Amauri al Milan?

Strano risveglio per i tifosi rossoneri. Questa mattina rimbalza la notizia del serio interessamento del Milan per la punta del Palermo Carvalho de Oliveira Amauri, infatti ieri pomeriggio sono stati avvistati in via Turati i due agenti del brasiliano, Vittorio e Mariano Grimaldi. Ma non è tutto, questo cambio di rotta nel mercato milanista porterebbe alla Juve Alberto Gilardino, venticinquenne ormai poco utilizzato, che andrebbe a vestire la maglia destinata all'attuale numero undici rosanero. Quest'ultimo intanto dichiara:

"Non sapevo nemmeno che i miei procuratori erano andati in via Turati. Quindi io aspetto, sono in attesa, quando arriverà la chiamata decideremo cosa fare"

Questo cambio di equilibri pare sia dato dalle difficoltà nella trattativa su due punti, l'ingaggio e i giocatori da dare in contropartita. Partendo dal compenso, ci sono 750 mila euro di differenza tra la richiesta del brasiliano, 3,75 per 4 anni, e l'offerta della Juve, attestata a 3. I problemi aumentano se si parla di contropartite, pare ci siano difficoltà nel passaggio di Nocerino a titolo definitivo in Sicilia e che il Palermo avrebbe chiesto, non solo Lanzafame, ma anche Giovinco che naturalmente a Torino è considerato una pedina importante per la prossima stagione anche in vista di un possibile ritiro di Pavel Nedved.

Sembra ormai certo che il Milan stia dando la caccia ad una punta di peso. Ieri il "Daily Mail" aveva annunciato l'innamoramento dei rossoneri per l'attaccante bulgaro del Tottenham, Dimitar Berbatov che dal canto suo risponde: "So che mi seguono e ne sono lusingato". Ma la punta è anche nel mirino del Real Madrid e del Barcellona e proprio con la società catalana di sospetterebbe uno scambio con Samuel Eto'o che diventerebbe un Hotspur.

Per la difesa continua l'opera di ringiovanimento. Se Darmian, capitano della primavera e giovane di grande futuro, è dato per certo nella rosa della prossima stagione, dovrebbe arrivare a Milanello anche Michele Canini, classe '85 (187 cm per 78 kg), negli ultimi tre anni in forza al Cagliari. Prima del grave infortunio al ginocchio, con la nazionale under 21, aveva ricoperto il ruolo di titolare con ottimi risultati ed ora sarebbe pronto per il grande salto. In Sardegna rimarrebbe, in prestito per un altro anno, l'attaccante Matri accompagnato dai giovani Ignazio Abate (centrocampista) e Davide Astori (difensore) ora in forza rispettivamente all'Empoli e alla Cremonese.

Per finire Kakà sogna in grande e afferma:

"Se Galliani un giorno mi desse il permesso di fare il mercato io comprerei Messi. In questo momento è un giocatore che mi piace vedere. Un giocatore che fa la differenza in una maniera incredibile. Se potessi prendere un giocatore, sì, prenderei Messi. Messi e Kakà insieme? Si può. Possiamo giocare eccome. Come posso giocare con Ronaldinho, come posso giocare con Pato, come gioco con Inzaghi. È una questione di adattarsi l'uno all'altro."

Sicuramente sarebbe un sogno per i tifosi, forse ben più grande di Ronaldinho, sul quale ormai le illazioni si sprecano. Intanto ieri i rossoneri hanno continuato il lavoro in vista della difficile sfida di domenica al San Paolo. Doppia seduta con la mattina votata al solo lavoro individuale, secondo i programmi di MilanLab, e nel pomeriggio l'attenzione si è spostata sulla fase difensiva e il possesso palla concludendo il tutto con un triangolare. La squadra torna al lavoro oggi nel pomeriggio.

Parole, parole, parole verrebbe da cantare. Per adesso l'unica certezza dei tifosi è Mathieu Flamini, si dice strappato alla Juve, forse ora ci sono sguardi di intesa per un cambio Gilardino-Amauri?

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: