Coppa Italia: la Roma raggiunge l'Inter in finale

Catania-Roma 1-1

Roma-Inter. Ancora. Per il quarto anno consecutivo saranno i capitolini giallorossi, detentori del trofeo, e i Campioni d'Italia nerazzurri, a contendersi la coppa della Coccarda. Un duopolio che potrebbe quasi intimorire se non fosse che la Coppa nazionale, a differenza di molti altri paesi europei, esercita ben poco appeal nella Penisola. Almeno fino all'atto finale: a quel punto si vuole vincere.

L'1-0 griffato Francesco Totti all'andata, lasciava margini di speranza ad un Catania mai arrivato così avanti nella competizione e con la pazza idea di guadagnarsi l'accesso alla prossima Coppa Uefa, disputando la finale con l'Inter e magari, perchè no, approfittare di un undici meneghino distratto dai festeggiamenti tricolore, per celebrare uno storico successo.

Invece, l'epilogo di Catania-Roma, seconda semifinale di Coppa Italia, è stato ben più scontato: 1-1 con reti di Aquilani su rigore e pareggio di Silvestri dopo due minuti. Botta e risposta fulmineo e fine della storia. Poco spettacolare la ripresa con una rimaneggiata Roma, attenta a gestire le forze per domenica quando, al di là delle dichiarazioni di rito, giocherà con la mente rivolta al Meazza, in attesa di miracoli.

In realtà anche i catanesi hanno giocato cercando di non farsi troppo male, in vista del finale di campionato che vede i rossoblu ancora in piena lotta-salvezza. Ne esce un pareggio quasi annunciato che premia i più forti.

Quarto atto di Roma-Inter si diceva. L'unica differenza rispetto ai primi tre capitoli dell'epopea, è la "location" della finale: si giocherà infatti all'Olimpico di Roma, in partita unica, il prossimo 24 maggio. Lo spettacolo è assicurato.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: