Lazio: vanno via il seg. gen. Persichetti e il dir. sportivo Sabatini. Incerta la permanenza di Behrami

Dopo una stagione da dimenticare, la Lazio comincia a sgretolarsi. All'indomani delle dimissioni di Giampaolo Persichetti, segretario generale del club biancoceleste, c'è da registrare un nuovo addio (o quasi). Si tratta del direttore sportivo, Walter Sabatini (già a settembre presentò le dimissioni che furono respinte da Lotito). Queste le motivazioni di Sabatini:

Non ho ancora parlato con Lotito, ma le mie non sono dimissioni. Ho un contratto fino al 30 giugno e ho deciso di non proseguire in questo rapporto. Ma è una decisione irreversibile. Ovviamente comunicherò la mia scelta a Lotito in tempo utile. Lasciare la Lazio è un vero rammarico, ma da parte mia c'è stata una presa di coscienza. Non ho più stimoli sufficienti per ripartire: ho fatto degli errori che hanno influito sulla stagione.

In più la società dovrà fronteggiare la delicata situazione del 23enne Valon Behrami (fotogallery), richiesto da alcuni club. Lo svizzero/kosovaro potrebbe svincolarsi accasandosi ad un club straniero tramite la clausola Fifa che comporta un pagamento alla società di appartenenza di circa 2 milioni di euro.

Le parti sembrano molto lontane, la distanza sta tutta nel nuovo ingaggio che Lotito avrebbe offerto a Behrami (600mila euro annui per cinque anni) e che il giocatore avrebbe rifiutato. C'è il Siviglia alle porte che offre più del doppio così come un paio di squadre inglesi.


Le foto più belle di Valon Behrami
Le foto più belle di Valon Behrami

  • shares
  • Mail