Milan, la formazione anti-Napoli

Il Milan in allenamento

Il Milan prosegue la strada per conquistare la Champions 2008/09, ancora due fermate, la prima al San Paolo. La partita contro il Napoli risveglia la memoria, la fine degli anni '80, gli invincibili di Sacchi contro la squadra del giocatore più forte del mondo, gli spettri delle monetine. Di acqua sotto i ponti ne è passata tanta e le storie dei due club, per fortuna e sfortuna, hanno preso strade diverse. Ma siamo qui a poco più di 24 ore dalla sfida e nell'ambiente rossonero si delinea la formazione.

Ieri c'è stato l'allenamento pomeridiano che ha visto il rientro di Favalli nel gruppo, dopo l'infortunio nel derby, ma il suo impiego è in dubbio perchè salgono le quotazioni di Marek Jankulovski che proprio ieri ha festeggiato le 31 primavere:

"Adesso mi sento bene, il ginocchio sembra non darmi più fastidio e spero non mi dia più problemi per il futuro. Mi è capitato di rientrare, avevo recuperato per il Mondiale per Club in Giappone, ma poi ogni volta mi sono dovuto fermare nuovamente. Un bilancio della mia stagione? Non direi che per me questo è stato un anno perso, ma difficile. Ho comunque segnato un gol nella SuperCoppa Europea e partecipato al Mondiale per Club in Giappone, mi spiace solo non aver potuto dare un maggiore contributo al Milan quindi sotto questo punto di vista per me è stato negativo, ma spero il prossimo anno di stare bene."

In questa breve intervista parla del prossimo incontro che, per lui, ha il sapore del primo approdo in Italia, in maglia azzurra 8 anni fa:

"Sicuramente quella di domenica contro il Napoli non sarà una partita facile perchè il Napoli ha già dimostrato in casa la propria forza e poi per loro sarà l'ultima gara di campionato davanti al proprio pubblico. Pe noi ci dovrà essere un unico obiettivo, quello di conquistare i tre punti. Cosa è cambiato in questi anni? Dopo tutto questo tempo sono migliorato a livello tecnico-tattico. Quando ho giocato a Napoli ero all'inizio della mia esperienza italiana e credo che in questi anni sono cresciuto sotto tutti i punti di vista."

La formazione di mister Ancelotti sembra ormai delineata, in porta Kalac, difesa composta da Bonera, Kaladze, Nesta e Jankulovski, centrocampo con i soliti Gattuso e Ambrosini supportati da Brocchi che sostituisce lo squalificato Pirlo, sulla trequarti Seedorf e Kakà a supporto di Inzaghi che non segna al San Paolo da 11 anni e rincorre il suo centesimo gol, ormai ad un passo. Oggi prima dell'allenamento di rifinitura la consueta conferenza stampa del mister e poi la partenza alla volta di Napoli.

Un rapido accenno al mercato, Silvio Berlusconi, ieri in un incontro con una scolaresca ha risposto ad un ragazzo che Ronaldinho non gli interessa e per rincarare la dose Ernesto Bronzetti, uomo fidato dei rossoneri per il mercato spagnolo, ha glissato "Mi dite che la trattativa per Ronaldinho è sfumata? Non lo so può darsi...". Ancora parole? o strategie di mercato?

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: