Tre giocatori del Parma squalificati. Oggi la decisione dell'Osservatorio sulla trasferta dei tifosi romanisti

La settimana più importante della stagione inizia con una piccola buona notizia per l'Inter: il Parma sarà privo di tre giocatori in occasione della sfida cruciale contro i nerazzurri. Se l'Inter sarà costretta a giocare con il fardello della pressione addosso, dopo aver incredibilmente fallito il ghiotto match point contro il Siena, agli emiliani non va certo meglio: si apprestano a giocare la partita che vale la serie A senza tre calciatori (Dessena, Mariga e Rossi) e dopo aver appena subito lo scossone psicologico (positivo o negativo? Ai posteri l'ardua sentenza...) del cambio di allenatore.

Sarebbe inutile sottolineare anche la sfilza di giocatori infortunati di entrambe le squadre e a questo punto diventa superfluo appellarsi agli assenti. In partite come Inter-Parma, a volte, contano più la calma, l'esperienza e le motivazioni che il fiato e la classe.

Intanto l'Osservatorio si riunirà questa mattina per decidere se acconsentire o meno la trasferta organizzata dei tifosi romanisti a Catania. Matarrese è favorevole a questa "deroga": "Dobbiamo mettere tutti sullo stesso piano, non credo che si potranno fare due pesi e due misure", riferendosi ovviamente ai tifosi interisti che potranno seguire la squadra a Parma. In rete continuano a moltiplicarsi gli appelli dei tifosi romanisti ad andare a Catania anche in caso di divieto. Un esodo che in quel caso rischierebbe di diventare alquanto problematico per l'ordine pubblico a causa dei cattivi rapporti tra le due tifoserie.

Ecco l'elenco dei giocatori squalificati per l'ultima giornata di campionato:

Due giornate di squalifica: Rossi (Parma)

Una giornata di squalifica: Dessena, Mariga (Parma), Izco (Catania), Gattuso e Nesta (Milan), Camoranesi, Grygera e Nocerino (Juventus), Agostini (Cagliari), Bellini e Talamonti (Atalanta), De Silvestri e Pandev (Lazio), Donadel (Fiorentina), Hamsik (Napoli), Motta (Torino) e Valdez (Reggina). Questo l'elenco dei diffidati: Corini e Diana (Torino), Mannini e Sosa (Napoli), D'Agostino (Udinese), Ficagna (Siena), Kakà (Milan), Rossini (Livorno), Bovo (Genoa) e Semioli (Fiorentina).

Società: squalifica del campo (una giornata) per il Livorno per reiterate intemperanze del pubblico con lancio di petardi e oggetti vari in campo
Ammenda di 20000 euro alla Lazio per cori di discriminazione razziale
Ammenda di 12000 euro all'Inter per lo scoppio di quattro petardi e per l'accensone di una quindicina di fumogeni da parte dei suoi sostenitori
Ammenda di 5000 euro per la Roma per l'accensione di quattro fumogeni da parte dei suoi sostenitori

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: