Da Santacroce a Balotelli, le motivazioni delle scelte di Casiraghi

Dopo l'annuncio di ieri dei convocati per il torneo di Tolone molti tifosi hanno sollevato dei dubbi circa l'assenza di alcuni giovani italiani di indiscusso valore. Come ha fatto il ct dell'Under 21 a ignorare per la difesa Santacroce del Napoli autore di una stagione da incorniciare? Quanto manca Balotelli dopo che lo stesso ha messo dietro in nerazzurro gente come Crespo e Suazo? E dove sono finiti Rossi e Montolivo?

Tutti le domande hanno trovato risposta dallo stesso Casiraghi nel corso di una videochat per "gazzetta.it", il tecnico sempre con il sorriso ha risposto alle tante domande che gli sono state rivolte cercando di fare il punto della situazione in vista dell'importante impegno olimpico. Partiamo dalla questione Santacroce, la sua assenza non è motivata da scelta tecnica, quanto piuttosto dalle tre giornate di squalifica rimediate in seguito alla partita contro le Far Oer. Troppe per un torneo così breve, insomma un lusso che non può permettersi.

Per quanto riguarda Rossi e Montolivo la situazione è ben diversa, loro di questa nazionale fanno parte senza dubbio e proprio dalle ampie garanzie fornite dai due nasce la loro esclusione per questo torneo. Entrambi hanno disputato una stagione lunga e impegnativa e Casiraghi ha preferito farli riposare per poi poterne disporne in Cina dove gli azzurri proveranno a dare l'assalto all'oro olimpico.

A proposito di Olimpiadi si è parlato anche degli avversari che attendono l'Italia (Honduras, Camerun e Corea), secondo il ct ognuno di loro può creare difficoltà, sono tutte squadre che corrono molto e sono anche più abituate ad un clima come quello cinese senza dimenticare che gli africani quella medaglia d'oro l'hanno già vinta otto anni fa a Sidney. E' vietato quindi pensare di sottovalutare questi impegni.

Un altro argomento caldo è quello dei fuori quota. In questo caso non c'è ancora niente di definitivo, troppe le variabili in gioco. Bisognerà vedere gli impegni dei club con i preliminari di coppa in agosto e valutare quelle che saranno le esigenze di rosa. Molto probabilmente comunque serviranno degli attaccanti visto che purtroppo bisognerà rinunciare a Pozzi e Cerci infortunati.

L'ultima nota riguarda, infine, il talento nerazzurro Mario Balotelli. Casiraghi si è detto rammaricato di non poterlo convocare ma purtroppo fin quando non diventerà maggiorenne, il 12 agosto, problemi burocratici legati alla nazionalità ne impediscono lo schieramento. Per lui ha comunque predetto un futuro raggiante se solo riuscirà a maturare bene anche e soprattutto a livello mentale, ma è un ragazzo del '90, c'è tutto il tempo affinché questo accada.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: