Napoli, Borriello: il mio sogno è giocare al San Paolo

Marco Borriello, sogno di giocare a Napoli

Novanta minuti separano Marco Borriello dal sogno di diventare il capocannoniere del campionato italiano. I suoi diretti avversari, Del Piero e Trezeguet, giocheranno stasera nella "sua" Genova e chi sa se i tifosi rossoblu cercheranno di aiutarlo con la consueta scaramanzia, un aiuto che potrebbe suggellare la sua presenza all'europeo di giugno. Ma Marco non dimentica mai le sue origini, la città natale, Napoli, dove nacque 26 anni fa. (Fotogallery di Marco Borriello)

Proprio oggi, durante un'intervista, svela il successivo sogno da realizzare: vestire la maglia azzurra al San Paolo:

"Da bambino andavo al San Paolo con mio padre e mio fratello più grande, ricordo che nell'ultima partita contro il Milan, quella che assegnò lo scudetto nel 1988, vinto dai rossoneri, mi lasciarono a casa ed io fui costretto a seguire la partita attraverso la radiolina. Giocare nel Napoli è sempre stato il mio desiderio"

Borriello non dimentica però la società che l'ha rilanciato, che lo ha reso importante e gli ha permesso di vestire anche la maglia della Nazionale Italiana:

"Ma per il momento devo ringraziare, e lo farò sempre, il Genoa ed il suo Presidente Preziosi il quale ha investito molti soldi per me che l'anno scorso non ho praticamente quasi mai giocato, realizzando appena una rete: lui è stato l'unico che ha creduto in me e gli sarò sempre riconoscente"

Appetitoso oggetto di mercato, ora in comproprietà tra il Milan e il Genoa, sarà sicuramente uno dei protagonisti delle pagine estive di tutti i quotidiani sportivi:

"Il mio futuro? Non so ancora, di certo posso dire che è bello sentirsi conteso da molti club anche se noto ancora un certo scetticismo attorno al mio nome"

Staremo a vedere sperando di ricordare i suoi gol e non le pagine patinate del gossip.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: