Serie B, Quarantesima Giornata: Chievo ad un punto dalla A, Bologna di nuovo secondo

Ancora grandi sorprese nella quarantesima e terzultima giornata del torneo cadetto. Tutto come da programma per la capolista Chievo, che batte di misura il Vicenza e si porta ad una sola lunghezza dalla promozione aritmetica nella massima serie. Alle spalle dei veronesi invece cambia tutto: il Bologna, apparso in netto calo nelle ultime giornate e ormai accreditato di poche chance di promozione diretta, torna a vincere e convincere, trascinato da un grande Marazzina, e si porta addirittura in seconda posizione, approfittando delle clamorose sconfitte di Lecce ed Albinoleffe.

I salentini infatti perdono più nettamente di quanto non dica il risultato il derby contro il Bari, che gioca così un brutto scherzo alla propria rivale storica, ironicamente per mano del leccese doc Antonio Conte; i bergamaschi incassano addirittura tre reti al Del Duca da un già tranquillo Ascoli, scatenando una lotta al secondo posto più che mai serrata, che probabilmente verrà decisa soltanto nei novanta minuti conclusivi.

In zona playoff il Pisa scaccia gli incubi, rintuzzando, almeno per il momento, i tentativi di rimonta dello scatenato Rimini, oggi ancora vittorioso sul Brescia, ma probabilmente tornato a giocatore il calcio spumeggiante dello scorso anno troppo tardi per poter ancora dire la sua in chiave promozione. I nerazzurri toscani sfruttano come sempre la propria attitudine al contropiede, cogliendo l'undicesimo successo in trasferta a Ravenna, in una partita che vede il ritorno al gol del bomber Castillo, a secco dal lontano 1 Marzo scorso, e che rischia di condannare i romagnoli alla retrocessione in C1.

Già retrocesso invece il Cesena, battuto a Treviso in uno scontro in cui entrambe le squadre si giocavano tutto e che i veneti hanno fatto proprio grazie alla coppia di attaccanti Beghetto-Barreto, giocatori che la scorsa estate si pensava dovessero guidare i trevigiani ad un trionfale ritorno in Serie A, e che invece al massimo saranno i protagonisti di una sofferta salvezza, ormai molto vicina ad essere raggiunta.

Quasi spacciato anche lo Spezia, che incassa una brutta sconfitta casalinga contro il demotivato Mantova; ancora qualche possibilità, se non altro di disputare il playout, per il già citato Ravenna e per l'Avellino, incapace di andare oltre il 2-2 al Partenio con la sempre ostica Triestina. Sugli altri campi prevedibile pareggio di fine stagione tra Piacenza e Grosseto e netta vittoria del Modena, nelle ultime giornate tornato ad avvicinarsi pericolosamente alla zona playout, al Matusa contro un Frosinone già da tempo salvo.

Tutti i risultati e i marcatori della quarantesima giornata:

Ascoli - Albinoleffe 3-2
28° Cellini (Al), 34° Bernacci (As), 49° Saverino (As), 60° Nastos (As), 89° Gervasoni (Al)
Avellino - Triestina 2-2
61° Tabbiani (T), 83° Pellicori (A), 85° Allegretti (T), 89° Pellicori (A, Rig.)
Bologna - Messina 3-0
45° Marazzina (Rig.), 51° Marazzina, 54° Fava
Chievo - Vicenza 2-1
12° Andreolli (C), 57° Pellissier (C), 62° Capone (V)
Frosinone - Modena 2-4
7° Bruno (M, Rig.), 20° Bruno (M), 27° Eder (F), 34° Ungari (M), 37° Lucenti (F), 59° Koffi (M)
Lecce - Bari 1-2
53° Bonanni (B, Rig.), 57° Cavalli (B), 85° Corvia (L)
Piacenza - Grosseto 1-1
68° Tulli (P), 90°+1 Bini (G, Aut.)
Ravenna - Pisa 1-4
12° Sforzini (R), 44° D'Anna (P), 47° Castillo (P), 66° Colombo (P), 88° Castillo (P)
Rimini - Brescia 2-1
49° Vantaggiato (R), 51° La Carnera (R), 53° Taddei (B)
Spezia - Mantova 0-1
81° Corona
Treviso - Cesena 2-1
8° Moscardelli (C), 12° Beghetto (T), 22° Barreto (T, Rig.)

  • shares
  • Mail