Milan-Udinese 4-1: il poker non basta per la Champions

Milan-Udinese 3-1

Sarà Coppa Uefa per il Milan, il poker di questa ultima giornata non basta per vincere la mano che apriva la porta della Champions League del prossimo anno. Troppi i punti persi durante la stagione, non c'è stato solo il San Paolo della settimana scorsa ma molte, troppe partite buttate e per giunta la maggior parte in casa. Dopo 6 anni si torna a giocare la "seconda" coppa europea, un motivo in più per ripartire. (Fotogallery del match)

La squadra di Ancelotti scende in campo con Kalac in porta, linea difensiva composta da Oddo, Bonera al posto dello squalificato Nesta, Kaladze e Favalli, centrocampo con i soliti Pirlo e Ambrosini supportati da Brocchi che sostituisce Gattuso, Kakà e Seedorf schierati dietro Inzaghi. L'Udinese risponde con Handanovic come estremo, Zapotocny, Coda, Zapata e Mesto in difesa, centrocampo a tre con Pinzi, Inler e Dossena e in avanti il tridente con Pepe e i due azzurri Di Natale e Quagliarella. Arbitra Rosetti, si parte.

Nell'ultima partita in casa i rossoneri non vogliono sfigurare e forse proprio questa eccessiva pressione blocca le gambe e la testa dei rossoneri. Primo tempo brutto che dà ragione alla squadra che non ha nulla da perdere, Quagliarella e Di Natale sfiorano subito il gol, Kakà spreca due clamorose occasioni davanti la porta avversaria e Mesto punisce con un sinistro sublime a giro sul secondo palo. Milan stordito rischia di cadere ma il primo tempo finisce 1-0.

Ancelotti cambia, fuori Oddo e Brocchi per Cafù e Pato, per il pendolino ultima partita in Italia. Pronti via e il papero pareggia i conti su assist di Kakà, i rossoneri ripartono con il piede giusto. I friulani sembrano rimasti negli spogliatoi e subiscono il sorpasso al 15' ad opera di Inzaghi che realizza il 100° gol in rossonero. Sulle ali dell'entusiasmo il Milan è proiettato in avanti, Kakà si fa parare un rigore e la ribattuta viene mandata sulla traversa ma Cafù vuole congedarsi in maniera splendida e realizza il 3-1 con un siluro. Il Meazza si gela, Osvaldo porta in vantaggio la Fiorentina. Serginho subentra per Inzaghi, anche lui saluta i tifosi per l'ultima volta. Seedorf completa l'opera, è poker, ma non basta, il Milan è quinto.

Firenze vola in Champions, i rossoneri in Uefa, si riparte. Come Toni al Bayern e Ronaldinho al Barça negli anni di transizione, ora anche il popolo milanista aspetta l'estate per abbracciare un campione che dia inizio a un nuovo ciclo.

MILAN-UDINESE 4-1 (primo tempo 0-1)

MARCATORI: Mesto (U) al 32' p.t.; Pato (M), al 3', Inzaghi (M) al 14', Cafu (M) al 34', Seedorf al 44' s.t.

MILAN (4-3-2-1): Kalac; Oddo (1' st Cafu), Bonera, Kaladze, Favalli; Brocchi (1' st Pato), Pirlo, Ambrosini; Seedorf, Kakà; Inzaghi (36' st Serginho). (Dida, Jankulovski, Digao, Gilardino). Allenatore: Ancelotti.

UDINESE (3-4-3): Handanovic; Zapotocny, Coda, Zapata; Mesto (30' st Floro Flore), Pinzi (36' st Eremenko), Inler, Dossena; Pepe, Di Natale, Quagliarella. (Chimenti, Colombo, Moreno, De Martino, Candreva). Allenatore: Marino.

ARBITRO
: Rosetti di Torino.

NOTE: Spettatori 60 mila circa. Al 25' st Handanovic respinge un calcio di rigore di Kakà. Ammoniti: Coda, Bonera, Cafu, Zapata. Angoli: 3-7. Recupero: pt 0, st 2'.

Le foto di Milan - Udinese 4-1


Foto di Milan-Udinese 4-1

Foto di Milan-Udinese 4-1
Foto di Milan-Udinese 4-1
Foto di Milan-Udinese 4-1
Foto di Milan-Udinese 4-1
Foto di Milan-Udinese 4-1
Foto di Milan-Udinese 4-1
Foto di Milan-Udinese 4-1
Foto di Milan-Udinese 4-1
Foto di Milan-Udinese 4-1
Foto di Milan-Udinese 4-1
Foto di Milan-Udinese 4-1


Fonti:
acmilan.com

, corrieredellosport.it

  • shares
  • Mail
30 commenti Aggiorna
Ordina: