L'amarezza di Pippo Inzaghi: deluso a livello umano



Oggi Roberto Donadoni ha comunicato la lista dei 24 convocati che prenderanno parte al prossimo Europeo, tra questi soltanto uno dovrà tornare a casa. Ci sono facce felici come quella di Antonio Cassano e Marco Borriello o semplicemente soddisfatte per il traguardo raggiunto come il neo capocannoniere della Serie A, Alessandro Del Piero. Ovviamente però ci sono anche gli scontenti e tra questi quello che sembra averla presa peggio è il sempreverde Filippo Inzaghi (dopo il salto il sondaggio sulla sua esclusione).

L'attaccante rossonero anche quest'anno ha aiutato non poco la sua squadra. In sole 29 presenze tra campionato e coppe varie il piacentino con il vizietto del gol l'ha messa dentro 18 volte (11 in campionato, 4 in Champions League, 1 nella Supercoppa Europea e 2 durante il mondiale per club). I suoi numeri come al solito sono stupefacenti ma a quanto pare non sono stati sufficienti per convincere il ct della nazionale.

Duro il suo sfogo: "Sono deluso, soprattutto a livello umano. Avevo iniziato questo biennio all'insegna di un rapporto positivo, franco e schietto, segnando fra l'altro a Napoli contro la Lituania il primo gol ufficiale della nuova gestione". Dalle sue parole si capisce quanto possa esserci rimasto male per questa esclusione, per un calciatore di quasi 35 anni molte occasioni potrebbero non tornare mai più.
Ha poi aggiunto:

"Pensavo di aver dimostrato lealtà e condivisione del progetto e del rapporto con il commissario tecnico, sia partecipando alle trasferte senza scendere in campo, sia rispondendo affermativamente alla chiamata per le Isole Far Oer nell'estate scorsa, in una partita di qualificazione europea che metteva in palio tre punti esattamente come le altre. Poi, il silenzio, nonostante il rendimento dimostrato nel Milan in tutti i continenti e le reti, 18, segnate sia in inverno che ad aprile e maggio".

Super Pippo si rammarica del fatto che sia bastato un solo infortunio per compromettere la sua partecipazione alla manifestazione continentale per non meritare nemmeno una telefonata chiarificatrice da Roberto Donadoni. Dal canto suo il commissario tecnico non si scompone più di tanto per queste parole e spiega che non è sorpreso da questa reazione che definisce "umana".

E voi da che parte state? Avreste portato Pippo Inzaghi agli Europei di Austria e Svizzera? Fateci sapere come la pensate nel nostro sondaggio.

  • shares
  • Mail
30 commenti Aggiorna
Ordina: