Sampdoria: idea Adriano per l'attacco

Nella campagna di rafforzamento del club ligure, già protagonista quest'anno di un ottimo campionato, voluta dal patron Garrone e dal d.s. Marotta, spunta il nome di Adriano Leite Ribeiro. Il brasiliano di proprietà dell'Inter, ora in prestito al São Paulo, dove sembra tornato in discreta forma, nonostante non abbia ancora mostrato le giocate spettacolari che avevano portato il pubblico di San Siro a soprannominarlo l'Imperatore, viene infatti visto dalla dirigenza blucerchiata come l'uomo adatto per rinforzare il reparto offensivo a disposizione di Mazzarri, già impreziosito quest'anno dall'inserimento di Antonio Cassano.

Proprio l'ottimo rendimento del talento di Bari Vecchia, rinato all'ombra della Lanterna dopo le deludenti stagioni passate in terra spagnola e riuscito, grazie all'ambiente ideale, a contenere entro limiti abbastanza ragionevoli il suo carattere "estroso", ha convinto la Sampdoria a concedere una chance anche al talento brasiliano, che tornando ai livelli di qualche anno fa potrebbe rappresentare l'uomo giusto per far compiere ai blucerchiati il salto di qualità decisivo, necessario a poter lottare concretamente per un posto in Champions League.

La formula del trasferimento sarebbe simile a quella utilizzata per assicurarsi le prestazioni del gioiellino barese, prestito per uno o due anni, con parte dell'ingaggio pagata dalla società proprietaria del cartellino, in questo caso l'Inter, unico sistema per aggirare il monte stipendi del club doriano, che altrimenti non potrebbe garantire un trattamento economico adeguato. L'affare soddisferebbe anche i nerazzurri, che prima di reintegrare l'attaccante in rosa vorrebbero prendere del tempo per valutare il suo rendimento nel nostro campionato. Si configurerebbe così la risposta della Samp alla Fiorentina, ormai vicinissima all'acquisto di Alberto Gilardino dal Milan.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: