Colloquio Mancini - Moratti: scontato l'addio, Mourinho in arrivo


Il giorno dell'incontro fra Roberto Mancini e il Presidente Moratti è arrivato, preceduto da diverse turbolenze che non lasciavano presagire nulla di buono, ed ogni previsione negativa ha trovato conferma. Dopo soli 20 minuti i protagonisti hanno lasciato il luogo del meeting, entrambi non hanno rilasciato dichiarazioni, ma dai volti scuri pare evidente che si vada verso la separazione "consensuale". Dopo i due scudetti acquisiti sul campo, e il primo conquistato per decisione della Giustizia Sportiva, l'allenatore che ha fatto tornare alla vittoria i nerazzurri dovrà trovarsi un'altra sistemazione.

Troppi i disappori, troppi i contrasti interni (sul mercato, sulla gestione del settore medico, sull'abbondante eloquio di Moratti), acuiti dalla corsa scudetto condotta fino all'ultima giornata senza la cavalcata dello scorso anno e dall'ennesima delusione in Champions League. Nei pochi minuti dell'incontro voci non ancora confermate hanno riferito di un Moratti deciso a "liberarsi" di Mancini per fare da subito posto all'ex allenatore del Chelsea Josè Mourinho, in rampa di lancio da diversi giorni.

Il tecnico di Jesi, che nei giorni scorsi aveva ostentato sicurezza e tranquillità in merito all'incontro già programmato con il suo Presidente, avrebbe comunque garantita una ricca "buonuscita" da 10 mln di euro che gli permetterebbero di guardarsi attorno prima di accettare un'altra panchina, con tutta probabilità all'estero. Staremo a vedere.

  • shares
  • Mail
40 commenti Aggiorna
Ordina: