Berlusconi Jr.: "Niente follie sul mercato, punteremo sui giovani"


Cattive notizie per i tifosi rossoneri che speravano in una campagna acquisti finalmente all'altezza del blasone della propria squadra e capace di riportare il Milan ai vertici in Italia e in Europa. Dopo le prime operazioni di mercato non particolarmente convincenti, con la vendita alla Fiorentina di Alberto Gilardino, ad un prezzo nettamente inferiore di quello pagato tre anni fa al momento del suo acquisto, sostituito per il momento dal solo Marco Borriello, tornato alla base dopo un'ottima stagione al Genoa (Fotogallery), ma con poca esperienza sui grandi palcoscenici come quello rappresentato da San Siro, e i tentennamenti sul fronte portieri per i quali la società sembra orientata a confermare Kalac e Dida, oltre al rientrante Abbiati, arriva anche la doccia fredda delle dichiarazioni fatte da Piersilvio Berlusconi.

Da Portofino, dove ha presentato le novità del prossimo palinsesto di Mediaset della quale è vicepresidente, il rampollo di famiglia ha infatti dichiarato che:

Invece di pensare a Ronaldinho, sarebbe meglio puntare sui giovani. [...] Il Milan deve ristrutturarsi partendo dai giovani, senza spendere cifre esagerate, che non hanno senso. Per tornare in Champions questa è la ricetta migliore.



aggiungendo anche, riguardo ad un possibile ritorno in rossonero dell'amato-odiato Andryi Shevchenko:

Non mi piacciono molto i ritorni nel calcio, però lui è grandissimo, sarebbe il benvenuto, soprattutto se arrivasse gratis.

Insomma, dichiarazioni che non faranno certo piacere alla nutrita schiera dei tifosi rossoneri, stanchi del predominio in campo nazionale dei "cugini" nerazzurri e dell'atteggiamento poco "aggressivo" della società sul mercato negli ultimi anni, che ha comportato una disaffezione che potrebbe pesare, anche in maniera consistente, in vista del rinnovo degli abbonamenti per la stagione 2008/2009.

  • shares
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: