Speciale Euro2008: Portogallo, estro ed esperienza per sognare in grande

Speciale Euro2008: Portogallo, estro ed esperienza per sognare in grande Quattro anni fa erano i padroni di casa e spinti dal proprio pubblico arrivarono fino alla finale dove la Grecia, con Angelos Charisteas, riuscì a frantumare "il sogno", alzare la coppa all'Estádio da Luz per regalare una gioia immensa al proprio paese. La squadra è cambiata, ringiovanita, ma la classe dei giocatori portoghesi rimane immutata, mancano Figo e Rui Costa ma ci sarà la nuova generazione di fenomeni con Nani, Quaresma e soprattutto Cristiano Ronaldo.

Il Portogallo si qualifica, per la prima volta nel campionato continentale, nel 1984, dove perse in semifinale con la Francia, ed è stato sempre presente nelle ultime quattro edizioni. La strada per Euro 2008 non è stata affatto semplice come ci si aspettava, i lusitani erano nel girone A, l'unico ad 8 squadre, che è stato vinto dalla Polonia. Il percorso iniziò subito con un pareggio in Finlandia poi una netta vittoria con l'Azerbaigian e successivamente la prima sconfitta con i polacchi, da qui i risultati e il nervosismo non hanno aiutato, 3 pareggi consecutivi di cui uno molto particolare con la Serbia, partita conclusa sull'1-1 ma condita da una rissa finale che è costata tre giornate di squalifica al ct Scolari. Si siede in panchina Flávio Teixeira, vice del mister campione del mondo, e arrivano tre vittorie consecutive lasciando la qualificazione ad un punto da giocarsi in casa contro la Finlandia, la partita termina con un deludente 0-0, europeo conquistato ma con poca fiducia e Scolari ammette: "Dovremo migliorare molto in vista delle fasi finali" (Fotogallery).

I portieri saranno Ricardo (Betis Siviglia), Quim (Benfica) e Rui Patrício (Sporting Lisbona).

Poca concorrenza in questo reparto, Ricardo è titolare inamovibile anche per i trascorsi da protagonista in nazionale, ricordate i quarti di finale di quattro anni or sono? Era Portogallo-Inghilterra, la partita finisce ai rigori e l'estremo lusitano ne para due e segna quello decisivo, eroe in patria.

La difesa ormai vanta di un'ampia esperienza internazionale, tutti bene o male giocano la Champions da anni e la maggior parte in squadre di prim'ordine, abbiamo: Paulo Ferreira (Chelsea), Ricardo Carvalho (Chelsea), Bosingwa (Porto), Bruno Alves (Porto), Jorge Ribeiro (Boavista), Miguel (Valencia), Fernando Meira (Stoccarda) e Pepe (Real Madrid).

La squadra dovrebbe partire con una difesa a 4 ma non è detto, il 3-4-3 usato da Scolari con il Brasile, potrebbe essere la giusta alternativa per eliminare il problema terzino sinistro, infatti durante le qualificazioni Marco Caneira, Jorge Ribeiro e il versatile Paulo Ferreira non sono riusciti a farlo proprio. A destra, nessun problema, c'è la certezza Miguel e come rincalzo Bosingwa e per i due posti da centrale invece ci sarà da combattere, con Ricardo Carvalho e Pepe favoriti su Bruno Alves e Fernando Meira.

A centrocampo abbiamo "pochi" giocatori visto che Simao, Quaresma, Nani e Ronaldo sono inseriti tra gli attaccanti, sulla mediana questi i nomi: Petit (Benfica), Deco (Barcellona), Raul Meireles (Porto), Miguel Veloso (Sporting Lisbona), João Moutinho (Sporting Lisbona).

Il grande assente è Maniche che con l'Inter, 7 presenze e 1 gol, non è riuscito a convincere Scolari. Un posto da mediano è riservato a Petit ma i giovani Miguel Veloso e Raul Meireles spingono per il secondo in un probabile 4-2-3-1. Trequartista Deco e il giovane João Moutinho in attesa di un'occasione. Per le ali ci sarà sicuramente un titolare fisso, Cristiano Ronaldo, non si può prescindere dal probabile prossimo pallone d'oro, l'altro posto se lo giocheranno in tre e tutti di grande qualità, in vantaggio pare Quaresma rispetto a Nani e Simão. Pare proprio questo il miglior reparto della nazionale portoghese.

In attacco abbiamo: Nuno Gomes (Benfica), Simão Sabrosa (Atletico Madrid), Cristiano Ronaldo (Manchester United), Nani (Manchester United), Hugo Almeida (Werder Brema), Ricardo Quaresma (Porto), Helder Postiga (Panathinaikos).

Con un modulo ad una punta il prescelto dovrebbe essere Nuno Gomes, giocatore d'esperienza e vecchia conoscenza anche del nostro campionato, scalpitano poi Nuno Valente, che però non ha segnato quest'anno in premier ma la sua potenza potrebbe esser sempre utile, e Helder Postiga, classe '82, grande promessa ai tempi dell'under che però non è mai esploso e da gennaio si è trasferito ai greci del Panathinaikos.

Il grande dilemma di questa squadra è il modulo. A disposizione ci sono giocatori molto duttili e bravi in fase offensiva e si può pensare a tre differenti moduli: 4-2-3-1, 4-3-3 o 3-4-3. Ronaldo potrebbe essere schierato anche come punta e quindi liberare un posto sulla fascia, certo, Deco, Nani e Quaresma a supporto del fenomeno del Manchester sarebbe un sogno ma gli equilibri diventerebbero precari.

L'esperienza maturata in questi anni, soprattutto nelle squadre di club, potrebbe costituire una marcia in più ma l'estro e la fantasia sono le qualità sempre presenti all'interno della rosa lusitana. Lo spettacolo è assicurato e la squadra di mister Scolari è la favorita insieme alla Repubblica Ceca per il passaggio del turno ma guai a sottovalutare la padrona di casa Svizzera e la pur sempre pericolosa Turchia che di certo non vorranno essere delle comprimarie. Primo match contro la squadra della mezza luna il 7 giugno alle 20.45, la lunga strada inizia proprio da qui e forse sarà la partita che scoprirà le carte di una delle compagini più attese.

Gruppo A: Svizzera - Rep.Ceca - Portogallo - Turchia

Portogallo: 1 Ricardo 2 Paulo Ferreira 3 Bruno Alves 4 Bosingwa 5 Fernando Meira 6 Raul Meireles 7 Cristiano Ronaldo 8 Petit 9 Hugo Almeida 10 Joao Moutinho 11 Simao 12 Quim 13 Miguel 14 Jorge Ribeiro 15 Pepe 16 Ricardo Carvalho 17 Ricardo Quaresma 18 Miguel Veloso 19 Nani 20 Deco 21 Nuno Gomes 22 Rui Patricio 23 Helder Postiga Ct: Felipe Scolari


I 23 del Portogallo

I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
I 23 del Portogallo
  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: