Calciomercato Juventus: Falcao al Chelsea, spinge Llorente all'Atletico Madrid

Il Chelsea non è tuttora contento di Fernando Torres, ma Roberto Di Matteo, a differenza di André Villas Boas un anno prima, ha rotto gli indugi e chiesto il centravanti nuovo per gennaio a costo di un grande sacrificio. Ovvero la cessione dell'attaccante spagnolo, non più disponibile al ballottaggio (e all'eventuale panchina) come accaduto nella passata stagione vista la compresenza di un certo Didier Drogba.

Da questa notizia si scatena quindi l'effetto-domino sul mercato internazionale, anche perché anche i muri oggi sanno che il prescelto si chiama Falcao. Roman Abramovich prende atto e asseconda la linea del tecnico italo-svizzero, per lo meno nel tentativo di sorprendere ancora le avversarie di Champions League nell'anno della difesa di un titolo europeo arrivato sottotraccia nella stagione più difficile della gestione del magnate russo. La carta è semplice, o sembrava tale: il ritorno del figliol prodigo Torres a Madrid, nella sua casa, più 30 milioni di euro come conguaglio per arrivare al goleador colombiano che anche quest'anno si sta confermando vera e propria macchina da gol.

Tutti contenti? Neppure a parlarne. Ecco che a ostruire l'operazione è Diego Pablo Simeone, tecnico dei biancorossi di Spagna dell'Atletico Madrid, uomo che ha assunto potere in società grazie anche e soprattutto ai risultati ottenuti negli ultimi 14 mesi. Lui, personaggio di grande carisma, ha chiesto Fernando Llorente in caso di partenza di Falcao. Nessun altro.

Una notizia che preoccupa non poco la Juventus. Anche perché l'offerta dell'Atletico per gennaio sfiora i 20 milioni di euro, convinti di poterne incassare almeno 55 dal Chelsea. Il ragionamento ci sta, se non fosse che Llorente ha chiarito con i vertici del Bilbao di voler lasciare il club soltanto in virtù di una nuova esperienza in un torneo che non sia la Liga. Per il cannoniere basco si apre quindi una nuova puntata di una telenovela che troverà la parola fine nei prossimi 3 mesi.

  • shares
  • +1
  • Mail