La Football Association ha deciso: 4 giornate di squalifa a Terry per gli insulti razzisti ad Anton Ferdinand

La Football Association ha appena pronunciato il verdetto defintivo per i presunti insulti razzisti rivolti da John Terry ad Anton Ferdinand il 23 ottobre scorso al termine di Qpr - Chelsea. All'inizio della scorsa estate il difensore del Chelsea è stato assolto nel procedimento penale, incredibilmente più veloce di quello sportivo, soprattutto grazie alla testimonianza del compagno di squadra Ashley Cole che parlò contro Ferdinand, accusando a sua volta il collega del Qpr di aver riferito circostanze false.

La FA non ha tenuto in considerazione l'assoluzione penale, e neanche la testimonianze di Ashley Cole, credendo così alla versione del fratello meno famoso di Rio Ferdinand. Il difensore del Chelsea è infatti stato condannato a 4 giornate di squalifica e 230mila sterline di multa. Una decisione sorprendente, presa in piena autonomia, che rappresenta un grave danno per l'immagine di Terry già abbastanza deteriorata dopo che i tabloid diffusero la notizia della relazione sentimentale avuta con Vanessa Perroncel, fidanzata dell'amico fraterno Wayne Bridge.

Solo tre giorni fa Terry ha annunciato il ritiro dalla nazionale inglese perché non si era sentito tutelato dalla Football Association dopo che lo stesso Ferdinand si era rifiutato di stringergli la mano prima della partita. Puntuale è arrivata la risposta della federazione, con una squalifica più che inaspettata dopo il verdetto della giustizia ordinaria.

Foto | © TMNews

  • shares
  • +1
  • Mail