Juventus-Artmedia Bratislava 4-0: Del Piero-show all'Olimpico


Tutto facile per la Juventus nell'andata del terzo turno preliminare di Champions League. Troppa la disparità tecnica con gli slovacchi dell'Artmedia Bratislava, travolti a Torino con un rotondo 4-0 (Video), che permetterà agli uomini di Ranieri di affrontare il match di ritorno in tutta tranquillità. Partita subito i discesa per i bianconeri, che iniziano col piglio giusto e passano dopo soli sette minuti con Camoranesi, abile a girare in rete una palla vagante raccolta in area dopo una percussione di Grygera (poi sostituito da Iaquinta per infortunio).

Gli ospiti sono frastornati e fioccano le occasioni a favore dei torinesi, trascinati da un Alessandro Del Piero in serata di grazia. Proprio il capitano trova il raddoppio, con uno splendido gol da fuori area, che ricorda quelli siglati, sempre in campo europeo, nelle sue migliori stagioni, quelle dal 1996 al 1998. I padroni di casa regalano sprazzi di grande calcio, indulgendo un po' troppo in giocate leziose e fallendo gol a ripetizione, ma la terza rete arriva comunque prima dell'intervallo quando Chiellini insacca di testa su perfetta punizione di Camoranesi (anch'esso autore di una grande prova).

Nella ripresa i bianconeri tirano un po' i remi in barca, rischiando in un paio di occasioni di incassare la rete che avrebbe potuto riaprire il discorso qualificazione, ma continuano comunque a giocare alla grande in attacco. Trezeguet segna, ma il direttore di gara greco Vassaras anulla perchè la palla era uscita sul precedente cross di Camoranesi, poi Iaquinta coglie un clamoroso palo a portiere battuto, ma il gol arriva comunque nel finale, quando Legrottaglie, ancora di testa, mette alle spalle del portiere avversario per il definitivo 4-0.

Nel complesso grande prova di forza della Juventus, soprattutto in fase offensiva (nonostante l'avversaria non fosse certo irresistibile) e successo ampiamente meritato, che rende il passaggio alla successiva fase a gironi del torneo poco più di una formalità. Bene anche il centrocampo con discrete prove di Sissoko e Poulsen, difesa a tratti un po' incerta, ma sorretta dal solito impeccabile Giorgio Chiellini.

  • shares
  • +1
  • Mail
59 commenti Aggiorna
Ordina: