Scandalo Intercettazioni: è la volta del Milan



I rossoneri sembravano estranei allo scandalo del momento. L'unico dirigente nell'occhio del ciclone in qualche modo legato alla società milanese, risultava essere il collaboratore esterno per i rapporti con gli arbitri Meani. Con le ultime intercettazioni le cose si animano e non poco.

Si scopre che Meani agiva su pressioni di Galliani, che dovo aver scoperto il potere "occulto" della Juventus avrebbe richiesto ai designatori lo stesso trattamento. Ecco la conversazione tra Meani e Mazzei avvenuta dopo Siena Milan finita 2-1 per i toscani. Da ricordare che il guardalinee Baglioni aveva annullato un gol ai rossoneri:

«Che cazzo! Io questo proprio non lo voglio no! Non l’ho mai chiesto nè voluto! Questo è uno... oltretutto adesso mi dice di stare molto attenti eh! Di non sbagliare perché Galliani è furibondo! Quindi digli di stare molto attenti da qui alla fine del campionato... quindi anche mercoledì cercate di mandare due intelligenti... ».

I due si parlano nuovamente dopo pochi minuti. Meani: «Adesso state attenti, state attenti perché è super velenoso, mandateci gente, perché ormai... mandateci anche a noi un po’ il Consolo della situazione, non è che lo mandi sempre a Torino... hai capito?». Mazzei: «Sì, no, no, no te lo mando, non è che... ci mancherebbe altro».

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 45 voti.  

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO