Berlusconi chiama Ancelotti: "Se lascia il Real torna al Milan"

Berlusconi già pensa al dopo Inzaghi

Silvio Berlusconi vuole riportare in alto il suo Milan. Non è ancora chiaro se in estate arriveranno nuovi soci a supportarlo, ma intanto il numero 1 dei rossoneri sta pensando seriamente a rinnovare l'area tecnica. Al termine di questa stagione disgraziata Pippo Inzaghi lascerà per la seconda volta il Milan, ma in questo caso sarà un addio mesto solo per il tecnico, mentre i tifosi tireranno un sospiro di sollievo nella speranza di tornare a raccogliere risultati migliori con un nuovo allenatore.

Almeno a parole Berlusconi sembra intenzionato a fare le cose in grande, visto che oggi ha fatto addirittura il nome di Carlo Ancelotti. L'ex allenatore e giocatore rossonero per il momento non sembra intenzionato a mollare la panchina del Real Madrid ma, qualora dovesse arrivare il divorzio di cui parlano i giornali, Berlusconi ha già annunciato che tornerà a sedersi su quella dei rossoneri:

"Io non sono per i ritorni, ne abbiamo già avuti in passato e non hanno funzionato. Però sono legato a Carletto da una forte amicizia personale. Avrà anche degli assistenti personali che lo asseconderanno. Credo che sarà un ritorno positivo. Se il Real lo lascerà libero ci sarà un suo ritorno al Milan".

L'indiscrezione su un ritorno di Carlo Ancelotti circola ormai da un paio di mesi, anche se in pochi credevano nella possibilità di vederlo tornare ad allenare un Milan tanto in difficoltà. Evidentemente questa sfida non spaventa Ancelotti, che farebbe davvero un gran regalo ai suoi tanti ammiratori e tifosi rossoneri.

Carlo Ancelotti

  • shares
  • Mail