Ancelotti: "Se lascio il Real fermo un anno" (Video)

Il destino di Carlo Ancelotti e quello del Milan non si incroceranno di nuovo, almeno per ora. Lo dice chiaramente il tecnico del Real Madrid, anche se ringrazia il presidente Berlusconi per le parole di stima nei suoi confronti. “Se Carlo lascia il Real torna da noi”, ha detto il patron rossonero, ma la replica non si è fatta attendere ed è una chiusura senza mezzi termini: "Il mio futuro è chiaro nella mia testa: il Real o un anno sabbatico".

Insomma, per la rinascita il Milan dovrà affidarsi ad un altro allenatore (si fa il nome anche di Emery del Siviglia). Al Real Madrid, intanto, la situazione è tutt’altro che chiara: la dirigenza sembrava aver sostanzialmente chiuso con Rafael Benitez, ma lo spogliatoio e gran parte della tifoseria si sono letteralmente sollevati alla notizia, prendendo le difese dell’attuale allenatore, che paga comunque una stagione senza titoli.

FBL-EUR-C1-REALMADRID-PRESSER

Pochi minuti dopo aver rifilato sette gol a Getafe, Ancelotti ha tenuto al Bernabeu la conferenza stampa di fine stagione e ha dichiarato che nel giro di qualche giorno si farà chiarezza sul suo futuro e su quello del Real Madrid:

"Io aspetto, resto in attesa d'incontrare la società la prossima settimana, probabilmente già lunedì o martedì: lo scorso anno abbiamo vinto la Decima, mentre quest'anno non siamo riusciti a vincere. E' normale che in un club come il Real Madrid essere posti in discussione, e di questo non sono offeso. Per noi allenatori fa parte del nostro lavoro essere messi in discussione. Se il club non mi vorrà dovrò accettarlo. Non ne sarei certo felice - ammette - , ma nel mio lavoro sono cose che possono capitare".

Le percentuali che Ancelotti non sia confermato, dunque, sono altissime, ma nel futuro immediato di uno degli allenatori più vincenti al mondo, non c’è un’altra squadra:

"Nulla è stato deciso: nessuno ha fretta di prendere una decisione, né io né la società. Il club sta ragionando in modo da poter poi fare la scelta giusta, io aspetto senza fretta: Madrid è un club impegnativo ed è normale essere in bilico quando una stagione va male. Ringrazio Berlusconi per la fiducia ma se non continuo qui mi fermo".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail