Ancelotti allontana il Milan: "Se lascio il Real mi fermo per operarmi"

L'allenatore italiano deve sottoporsi ad un intervento chirurgico, si fermerà un anno e esclude un ritorno in rossonero.

Carlo Ancelotti

Questo pomeriggio Carlo Ancelotti si incontra con Florentino Perez e saprà qualcosa di più a proposito del suo futuro. Alle 19 il presidente del Real Madrid e il tecnico italiano incontreranno in conferenza stampa i giornalisti e a quel punto sapremo se la prossima stagione allenerà ancora le Merengues o meno. Nella capitale spagnola sono tutti convinti che la conferenza stampa servirà proprio a comunicare la fine dell'avventura madridista per l'allenatore che ha portato la decima Champions League nella bacheca dei Blancos.

Proprio perché sembra difficile immaginare una riconferma in questi giorni ha circolato con molta insistenza una voce per la quale Ancelotti avrebbe potuto potuto scegliere di tornare sulla panchina del Milan, lo stesso Silvio Berlusconi si era detto fiducioso. A spegnere però ogni speranza rossonera ci ha pensato lo stesso allenatore in un'intervista esclusiva concessa a Franco Ordine per il quotidiano Il Giornale. Ancelotti spiega che in caso di fine anticipata della sua esperienza spagnola prenderà un anno di pausa, e non certo per riflettere, quando per sottoporsi ad un intervento chirurgico per un piccolo fastidio fisico:

L'ho detto in conferenza stampa e non posso che ripeterlo: mi fermerò un anno. Anche perché ho un motivo molto serio per fermarmi. Mi devo operare alla cervicale per via di una stenosi. Da qualche tempo mi procura un formicolio alle mani. Se dovessi perdere altro tempo potrebbe passare alle gambe, perciò ho preso già l'appuntamento per l'intervento chirurgico. E non so francamente quanto tempo dovrò stare fisicamente fermo, per la fase post-operatoria e per la successiva rieducazione.

E alla domanda circa un'imminente visita di Galliani a Madrid, Ancelotti risponde con una battuta: "Sarà un piacere averlo ospite a cena, ma non posso cambiare programma". Spiega che l'intervento è già stato prenotato, sarà effettuato in Canada, a Vancouver, dove il tecnico ha già preso una cosa con la moglie. Tornerà comunque a breve in Italia per un evento lieto: presto diventerà infatti nonno. Riguardo al Milan conferma la sua promessa, un giorno potrà tornare, di sicuro in Italia non allenerà nessun altra squadra al di fuori dei rossoneri. Ringrazia Berlusconi per la stima espressa, ma cortesemente rifiuta l'invito.

In attesa di conoscere le parole di Florentino Perez ci sono però da registrare i dati di un sondaggio condotto da Marca. Il quotidiano ha chiesto semplicemente ai soci del Real Madrid se per la prossima stagione bisognava o meno confermare l'italiano e la risposta è stata univoca: per il 73% dei tifosi è sì, con la percentuale che addirittura sfonda il 76% tra i soci più anziani. Positivo anche il giudizio della stagione appena terminata, per i tifosi è quasi da sette, con le donne che hanno apprezzato di più degli uomini quanto fatto da Ronaldo e soci nel 2014/2015. Un dato che forse non avrà fatto cambiare idea al club, ma che fa capire comunque quanto sia apprezzato il nostro Carletto a Madrid.

Sondaggio Marca Carlo Ancelotti
Sondaggio Marca

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail