Inter: Quaresma sbarca a Milano e firma



Un tiramolla lungo un'estate, un corteggiamento d'altri tempi, una trattativa estenuante, alla fine l'acquisto all'ultimo minuto utile, prima che il sipario sul calciomercato estivo si chiudesse. Ora Ricardo Andrade Quaresma Bernardo può finalmente indossare la maglia nerazzurra ed entrare a far parte della numerosa corte dello Special One. Il centrocampista portoghese è atterrato a Milano nella tarda serata di Domenica e ad attenderlo oltre la macchina di un delegato di via Durini c'erano un manipolo di tifosi interisti ad intonare cori verso il loro nuovo beniamino.

Il ventiquattrenne ex Porto ma originario di Lisbona era pronto da giorni per arrivare in Italia, aveva già il biglietto aereo in mano, solo nella mattinata di Sabato però il patron Moratti ha deciso di chiudere il braccio di ferro con i biancoblu portoghesi. Ovviamente il disaccordo era sulle cifre, la modalità e i tempi di esborso del pagamento. Secondo quando comunicato da Datasport l'affare si è concluso per 18,6 milioni di euro, più i 6 milioni del cartellino di Pelè. A questi, a seconda delle prestazioni sportive del giocatore, l'Inter potrebbe dover versare altri 6 milioni, per un totale di 30,6, il tutto in 48 mesi e non i due anni come preferiva il dirigente portoghese Pinto da Costa.

Quaresma stamattina svolgerà le visite mediche di rito e firmerà il contratto quadriennale che lo legherà all'Inter per2 ,5 milioni di euro a stagione più eventuali premi, poi svolgerà il primo allenamento con i compagni quando domani saranno rientrati tutti dalla pausa domenicale. Con l'acquisto dell'esterno ex Porto Josè Mourinho è stato dunque accontentato e ora possiede quella pedina in più da affiancare alla punta centrale nel tridente e finalmente potrà dimostrare ai più scettici il valore di questo suo pupillo, grazie alle sue doti di demiurgo di giovani talenti.

Ricardo Quaresma, soprannominato Mustang come la razza di cavalli veloci, eleganti e indomabili e Harry Potter per le magie che dispensa sul rettangolo di gioco, nonostante possa vantare in giovane età un palmares da impallidire come quattro campionati portoghesi, una coppa Intercontinentale e due premi come calciatore dell'anno in patria, viene guardato dagli opinionisti con la diffidenza tipica che si mostra verso un giocatore di sicuro talento ma di scarsa disciplina tattica e precaria costanza nelle prestazioni. Saranno bravi il tecnico di Setubal e il suo nuovo allievo funambolo a smentire i detrattori?

  • shares
  • Mail
69 commenti Aggiorna
Ordina: