Scandalo Catania, le ammissioni di Pulvirenti al gip: "Comprate cinque partite"

Cinque partite combinate a 100 mila euro l'una, l'ammisione del presidente del Catania.

Antonino Pulvirenti vuota il sacco. Nell'interrogatorio di garanzia a cospetto del Gip Fabio Di Giacomo il presidente del Catania ha ammesso di aver comprato 5 partite nel finale di stagione per evitare la retrocessione del club in Lega Pro. Lo ha rivelato il procuratore di Catania Giovanni Salvi. Pulvirenti ha raccontato di aver pagato 100 mila euro per ogni partita chiamata in causa, si tratta delle sfide Varese-Catania, Catania-Trapani, Latina-Catania, Ternana-Catania, Livorno-Catania. In tutti i casi i rossazzurri sono usciti dal campo con i tre punti, ad eccezione della sfida con il Livorno finita 1-1.

L'ormai ex numero uno catanese ha negato però di aver mai fatto scommesse sulle partite in questione, così come non ha parlato di un'altra gara sotto la lente di ingrandimento degli investigatori, quella con l'Avellino. Il procuratore ha spiegato che una chiave importante dell'inchiesta è Impellizzeri, anche lui arrestato, nel corso di una perquisizione nella sua abitazione sono stati trovati 100 mila euro in contati. L'inchiesta grazie alle ammissioni di Pulvirenti adesso procederà ancora più spedita, questo è il giudizio del procuratore Salvi.

In mattinata è stato interrogato anche Pablo Cosentino. L'ex amministratore delegato ha negato di aver partecipato alle combine: "Sarei stato un folle se lo avessi fatto, lo è Pulvirenti se lo ha fatto". Cosentino nega di conoscere gli altri indagati dell'inchiesta ad eccezione di Delli Carri con il quale, dice, c'era un rapporto di lavoro. Delli Carri, sentito dal Gip di Chieti, su delega di quello di Catania per ora si è avvalso della facoltà di non rispondere.

Cosa rischia ora il Catania? Nella migliore delle ipotesi il club siciliano ripartirà con una forte penalizzazione dalla Lega Pro, ma la sanzione potrebbe essere anche molto più pesante. Ma ora tremano anche le altre squadre tirate in ballo da Pulvirenti. Una retrocessione non sembra possibile, più probabile una forte penalizzazione nel campionato di Serie B, ad eccezione del Varese retrocesso sul campo.

Antonino Pulvirenti

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail