Stendardo: "Ho vissuto una situazione disumana"

Il neo difensore del Lecce di proprietà della Lazio si sfoga pesantemente dopo i due mesi di epurazione, in cui è stato messo fuori rosa dalla società biancoceleste e costretto ad allenarsi a Formello insieme a Mutarelli, Inzaghi e Berni, mentre il resto della squadra allenata da Delio Rossi era in ritiro. Aggettivi forse esagerati quelli utilizzati da Stendardo che, senza fare troppa demagogia, non troverebbero d'accordo tutte le persone che le vere situazioni disumane le vivono ogni giorno sulla propria pelle:


"Ho trovato in extremis la possibilità del trasferimento a Lecce che è stata da prendere al volo. Ho vissuto due mesi particolari, con i miei compagni di sventura abbiamo subito delle soluzioni disumane nei nostri confronti. Mettere fuori rosa giocatori che hanno dato tanto è brutto e particolare. Il sistema calcio faccia qualcosa per evitare cose del genere."

Quindi un messaggio per i suoi compagni di sventura:

"Ho passato sicuramente mesi particolari, perchè non ho mai vissuto da quando gioco a calcio una situazione del genere e spero di non viverla più. Mi dispiace per Mutarelli, Inzaghi e Berni, che sono ancora lì, lasciati all'abbandono totale. Nonostante tutto ci siamo allenati nel migliore dei modi grazie a Crialesi e al preparatore atletico che ci hanno fatto raggiungere un buon livello fisico. Tanto che a Lecce sono rimasti colpiti dalla mia condizione attuale nonostante fossi fuori rosa".

E una critica al sistema calcio (ma non alla Lazio, mica fesso...) con chiosa finale implicita per Delio Rossi che evidentemente non lo stima:


"Sono molto deluso più che dalla società dal sistema che va cambiato. Il calciatore viene tutelato fino ad un certo punto. Il sistema va cambiato perché situazioni del genere non debbano esistere in futuro. Allenarsi da soli a Formello è stato davvero brutto; potevamo essere in ritiro, stare sul mercato e trovare una sistemazione. Ho 5 anni di contratto. Sono fiero di essere un giocatore di proprietà della Lazio, dove ho la stima del presidente. Ora però sono a Lecce dove spero di fare bene."

  • shares
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: