Cissé ne combina un'altra: spunta la prima moglie con nuovi segreti sul suo passato

Papiss Cissé - Newcastle United

Poco più di un mese fa l'attaccante del Newcastle United Papiss Cissé aveva riempito le pagine di cronache gossip con il suo matrimonio a sorpresa. In breve, aveva detto alla sua attuale fidanzata che tornava in Senegal, invece era volta a Parigi per convolare a nozze con la stella della pallavolo senegalese Diallo Awa. La storia era stata svelata nei dettagli dal Sun che nel frattempo aveva scoperto che il senegalese aveva contemporaneamente ben tre ragazze, tutte all'oscuro del matrimonio che si sarebbe celebrato da lì a poco. Ma il tabloid inglese ha svelato un nuovo retroscena del passato del giocatore questa volta ben più serio.

A quanto pare Cissé era già sposato, lo aveva fatto nel 2013 quando aveva portato all'altare Adjia Sini Thiaw, ragazza dalla quale aveva avuto anche un figlio. Proprio sulla nascita di questo bambino il mistero si infittisce. Secondo la testimonianza della donna è infatti falso il suo certificato che attesta come il ragazzo sia nato nel 2005. La verità è invece diversa: è nato del nel 2002 ma il documento fu falsificato per evitare guai con la legge a Cissé. Quando Adjia restò incinta aveva infatti appena 13 anni, Papiss ne aveva 16 e se la cosa fosse stata scoperta avrebbe rischiato dieci anni di carcere e addio sogno di sfondare nel calcio.

Per amore Adjia aveva accettato di coprirlo, intanto la sua carriera è decollata: prima il Metz, poi il Friburgo, infine il Newcastle. La madre di suo figlio lo amava a distanza sperando che un giorno si sarebbero ricongiunti, quel giorno è arrivato due anni fa, alle nozze era presente anche il piccolo Ousmane che intanto, secondo la data di nascita ufficiale, aveva compiuto 11 anni. La coppia continua a vivere distante, Adjia e il figlio sono a Dakar, Papiss gli passa 500 sterline, non tantissime per uno che ne guadagna 173 mila al mese. Nella sua ultima visita in Senegal però ha mostrato segni di indifferenza, come racconta la prima moglie, tornava a casa tardi la notte e non sembrava essere interessato alla sua famiglia.

Infine il colpo di scena finale con il matrimonio a Parigi con la bella pallavolista. Ora però potrebbe anche finire in carcere. La polizia può fare poco per la falsificazione del documento di nascita, è passato troppo tempo, ma a causa della sua poligamia rischia un anno di reclusione sia secondo il codice francese che secondo quello senegalese. La poligami è ammessa in Senegal ed è molto diffusa soprattutto tra i mussulmani, ma va scelta, Cissé aveva invece optato perla monogami e quella decisione vale per la vita. Ma affinché un'indagine possa prendere piede serve che a denunciarlo sia la prima moglie, ma Adjia ha già fatto sapere che non lo farà perché in cuor suo spera sempre che alla fine Papiss torni da lei.


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail