Chelsea, l'ironia di Mourihno: "Pogba? Impossibile, come la Torre Eiffel"

Pogba è come la Torre Eiffel, impossibile da avere. Questa la definizione data del francese dall'allenatore del Chelsea.

José Mourinho - Chelsea

Il Chelsea non proverà a prendere Paul Pogba, lo annuncia José Mourinho non rinunciando alla sua solita ironia. L'allenatore portoghese commenta dagli Stati Uniti le voci di mercato che girano intorno al francese, ma anche in generale l'abitudine di questi ultimi anni alle spese folli. Riguardo al giocatore della Juventus, il suo parere è abbastanza chiaro, i Blues non parteciperanno all'asta per accaparrarselo. Ci sono cose che semplicemente non si possono avere, come la Tour Eiffel:

Pogba è uno dei giocatori più forti al mondo. Va in qualsiasi squadra è automaticamente ne aumenta il valore. Io credo che tutti siano interessati a lui, ma ci sono cose che si possono avere e cose che non si possono avere. Io amo la Torre Eiffel ma non posso mica averla nel giardino di casa, non posso nemmeno avere la Torre Eiffel di Las Vegas.

Il discorso dello Special One in realtà è molto più ampio. Fino ad ora il suo Chelsea non ha effettuato nessuna operazione di mercato clamorosa, mentre le rivali in Inghilterra si stanno rinforzando, su tutte le due di Manchester. Mourinho ritiene che le cifre spese dalle grandi d'Europa siano ingiuste e questa tendenza non fa altro che peggiorare ogni anno, il trasferimento record di Sterling lo conferma:

Ogni anno penso che il mercato sia inflazionato ma l'anno dopo succede che lo sia ancora di più. Quest'anno stiamo dicendo "Oh, guarda quanti soldi per Sterling", ma sarà peggio la prossima stagione. Il calcio è così: un anno c'è il fair play finanziario, il successivo c'è un modo per dribblarlo. Ma la cosa non mi sconvolge. Sono felice per come ci stiamo muovendo. Gli altri stanno spendendo, comprando e comprando tanto per superarci. Noi siamo gli stessi. Stiamo cambiando un portiere per un altro e un attaccante per un altro.

Non che il Chelsea in questi ultimi anni non abbia speso, anzi, forse il club di Fulham Broadway è stato il primo in Europa a inaugurare questa infinita stagione di spese folli. Il prossimo colpo nel mirino di Mourinho è John Stones, ventunenne difensore dell'Everton che ha già esordito in nazionale maggiore. Il ragazzo piace ai Blues che vogliono svecchiare un reparto, quello difensivo, non proprio giovanissimo. Stones sarebbe l'acquisto ideale, ma non sarà semplice perché l'Everton ha già rifiutato una prima offerta da quasi 30 milioni di euro. Lo Special One ne ha pronta un altra da oltre 35 milioni, chissà se basteranno a convincere il club di Liverpool.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail