Mancini: "Inter come il Bayern"

Roberto Mancini ha parlato oggi in conferenza stampa alla vigilia di Inter-Bayern Monaco. I nerazzurri esordiranno domani alle 14 nella International Champions Cup 2015 e lo faranno affrontando una delle formazioni più forti d’Europa. Il tecnico di Jesi, però, non teme per blasone i rivali tedeschi: la squadra di Pep Guardiola ha solo il vantaggio di avere 20 giorni di preparazione, mentre i nerazzurri hanno cominciato ad allenarsi da poco. Dopo le prime amichevoli incoraggianti, comunque, Mancini si aspetta una prova importante da parte dei suoi e passi avanti dal punto di vista degli automatismi:

"In questo momento il Bayern è avanti, ha iniziato la preparazione 20 giorni fa. Vogliamo giocare una buona gara. Vogliamo costruire gioco. Stiamo migliorando questo aspetto e speriamo di migliorarlo anche domani. Siamo cresciuti come squadra - continua - , ora abbiamo nuovi giocatori e spero che riusciremo a giocare per lo scudetto".

Roberto Mancini, Inter-Bayern

Già, dopo l’ottavo posto dello scorso anno e gli importanti investimenti fin qui effettuati, l’Inter vuole tornare a lottare per lo scudetto. A tal proposito, oggi Mancini avrebbe incontrato il presidente Thohir al quale avrebbe chiesto altri 3-4 rinforzi: prima, però, il club milanese deve vendere, poiché si ritrova già una rosa ben più ampia del nuovo limite di 25 giocatori. Il rischio è quello di dover svendere negli ultimi giorni di mercato anche elementi importanti. Per il momento Mancini non ci pensa, e in attesa dei rinforzi, si augura che domani sia una festa di sport anche per i tanti tifosi cinesi che hanno accolto i nerazzurri con grande entusiasmo:

"L'Inter è come il Bayern, sono squadre importanti. Spero che sarà una bella partita. Queste due squadre si sono già sfidate tante volte, anche in finale di Champions. I tifosi? Siamo qui per questo: amiamo i tifosi cinesi e vogliamo più supporto possibile".

Quanto alla possibile formazione che andrà in campo, nonostante sia stato portato in tournée non dovrebbe giocare nemmeno stavolta Xherdan Shaqiri, fantasista svizzero in procinto di essere ceduto. Ufficialmente, l’ex Bayern non giocherà per un problema muscolare: "Shaqiri è qui - conclude Mancini -, ha un piccolo problema e non so se sarà pronto".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail