Vieri respinto dal Casinò di Venezia: ecco perché

Christian Vieri, ex attaccante della nazionale italiana, è stato respinto dal Casinò di Venezia: il bomber si era presentato all’ingresso senza giacca. Non è bastato, dunque, essere l’ex bomber di squadre come Juventus, Inter, Milan, Lazio, Fiorentina e Atletico Madrid, per fare uno strappo alla regola: l’amministratore delegato della struttura ha spiegato che non si fanno eccezioni, nemmeno di fronte ai Vip.

La notizia è stata riportata oggi dal ‘Corriere del Veneto’ secondo cui Vieri non avrebbe preso affatto bene il fatto di essere respinto dal prestigioso casinò. Secondo le ricostruzioni del quotidiano, ‘Bobo’ avrebbe prima avuto un alterco verbale con il personale all’ingresso della struttura, poi ha lanciato in faccia il biglietto a colui il quale gli ha impedito di entrare nelle sale da gioco. In seguito, Vieri si sarebbe anche sfogato via Twitter affermando che non si sarebbe mai più recato al Casinò di Venezia, ma il cinguettio è stato cancellato poco dopo, probabilmente su suggerimento del proprio staff.

Nessuna scusa da parte dell’amministratore delegato del casinò, Vittorio Ravà, che ha spiegato:

"I personaggi famosi hanno oneri e onori, le regole sono uguali anche per loro e il rispetto di chi lavora deve essere assoluto".

Christian Vieri

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail