Roma: aria di divorzio da Maicon

Concluso il calciomercato estivo, la Roma ha ancora qualche spina all’interno della propria rosa. Rimane delicata, infatti, la posizione del terzino brasiliano Maicon, al quale sarebbero stati dati sei mesi di ultimatum. L’ex Inter e Manchester City, infatti, negli ultimi mesi lo si è visto in campo davvero poco e ancora non ha fatto il suo esordio nella stagione sportiva 2015-2016. In estate sembrava che Maicon fosse prossimo al rientro, ma Rudi Garcia ancora non lo ha fatto scendere in campo e secondo ‘Tuttosport’ qualcosa di clamoroso starebbe bollendo in pentola.

L’edizione odierna del quotidiano sportivo, infatti, riferisce di una sorta di avviso al terzino brasiliano: se Maicon non tornerà a giocare e convincere da qui a gennaio, l’ipotesi rescissione consensuale, già paventata qualche mese fa, potrebbe tornare più che mai d’attualità. Negli ultimi tempi i tifosi lo hanno visto molto poco in campo, molto più spesso a fare la spola tra infermeria e tribuna. A Trigoria dall’estate del 2013, Maicon ha giocato molto meno di quanto ci si aspettasse e visto che la carta d’identità non è più quella di un ragazzino, la dirigenza della Roma potrebbe optare per un addio consensuale.

Dopo l’eventuale rescissione con Maicon, il diesse capitolino Walter Sabatini sfrutterebbe la sessione invernale del calciomercato per provare l’affondo su Bruno Peres, terzino destro del Torino che per stessa ammissione del dirigente giallorosso piace molto alla Roma. Un brasiliano a raccogliere l’eredità di un altro verdeoro, insomma, dopo il matrimonio sfiorato già in estate e non consumato negli ultimi giorni di mercato probabilmente solo per mancanza di tempo.

Maicon (Roma)

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail