Frosinone: il questore contro i tifosi sui balconi

La Questura di Frosinone corre ai ripari dopo quanto accaduto lo scorso weekend in occasione della gara tra i padroni di casa e la Roma. Le immagini dei tifosi del Frosinone appollaiati su balconi, terrazze e solai attorno allo stadio Matusa, hanno fatto il giro del mondo e subito dopo la partita le autorità hanno avviato una serie di riflessioni. Le conclusioni sono contenute in una nota diramata dal Questore di Frosinone, che sostanzialmente invita ad evitare il ripetersi di certe scene:

"L’obiettivo è stato raggiunto: nessun incidente e massima garanzia per l’ordine e la sicurezza pubblica. Niente è sfuggito al servizio di ordine - si legge nella nota - , neanche la presenza di numeroso pubblico sulle terrazze e solai degli edifici che affacciano sull’impianto sportivo. Si provvederà, pertanto, alla diffida nei confronti degli amministratori degli stabili per evitare che la calca di spettatori possa mettere a rischio l’incolumità pubblica dovuta a possibili cedimenti strutturali, sensibilizzando altresì i proprietari degli appartamenti a limitare il numero di persone presenti sulle strutture".

Insomma, la questura invita i tifosi a non accalcarsi sulle terrazze degli amici che abitano nei pressi dello stadio Matusa. Non si tratta comunque della prima volta che assistiamo a scende del genere in Serie A: qualche anno fa, erano i tifosi della Reggina ad accalcarsi su terrazze e balconi dello stadio Granillo.

Frosinone - Stadio Matusa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail