Inter: addio Fassone, promossi Bolingbroke e Zanetti

Movimenti tellurici all’Inter: Erick Thohir dovrebbe fare nelle prossime ore un annuncio importante: il direttore generale Marco Fassone è vicinissimo all’addio. L’indiscrezione è stata lanciata ieri da Sky Sport e rimbalza oggi sui principali quotidiani sportivi nostrani. La separazione sarebbe addirittura “imminente” e alla base vi sarebbero i rapporti compromessi con alcuni componenti della dirigenza nerazzurra, su tutti l’amministratore delegato Michael Bolingbroke.

Dopo le esperienza con Juventus e Napoli, Marco Fassone era giunto all’Inter nel 2012 per volere di Massimo Moratti. “Sopravvissuto” al primo anno di gestione Thohir, i rapporti tra Fassone e i nuovi dirigenti si sarebbero via via deteriorati. A conferma dell’imminente annuncio, la presenza di Bolingbroke, fin qui abbastanza “latitante”, agli ultimi eventi ufficiali, tra cui la presentazione del nuovo store di San Siro o della terza maglia dell’Inter 2015-2016. Non è ancora chiaro quale sarà il nuovo quadro dirigenziale dell’Inter dopo l’addio di Fassone, ma stando a quanto riferiscono i quotidiani di oggi, dovrebbe sensibilmente aumentare il peso specifico dello stesso Bolingbroke e del vice-presidente Javier Zanetti.

Nonostante sia stato protagonista nelle trattative per gli acquisti di Kondogia e Perisic, dunque, Fassone chiude qui la sua avventura all’Inter. Un’avventura costellata da una serie di incomprensioni con i tifosi, dallo striscione “Meglio un anno senza tituli che una vita da ridiculi” dei tempi della Juve, alla contestazione per lo scambio alla pari Vucinic-Guarin proprio con i bianconeri, poi saltato per intervento diretto di Thohir.

Marco Fassone

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail