Palermo-Roma 3-1: un super Miccoli affonda i giallorossi


Zamparini sarà pure un mangia-allenatori, ma qualche volte ci azzecca; certo, una sola partita non è indicativa, ma il Palermo targato Davide Ballardini è tutt'altra cosa rispetto a quello abulico e senza idee di 14 giorni fa ad Udine: alla prima al Barbera, i rosanero hanno battuto nettamente la Roma, meritando il 3-1 e i tre punti al culmine di 90 minuti piacevolissimi. Eroe della serata Fabrizio Miccoli, capace di battere due volte Doni e di agguantare prima e superare poi la banda Spalletti, smarritasi in Sicilia e troppo condizionata dalle mille assenze.

Come detto, il match è stato divertente, ben giocato, condotto egregiamente dai padroni di casa che pure avevano iniziato timorosi e un po' imballati; col sole ancora in cielo è stata la Roma a fare la partita tanto che il vantaggio ospite appare meritato, anche alla luce del clamoroso legno colpito da Julio Baptista su punizione e lo sciagurato tap-in "in bocca" ad Amelia di Aquilani. L'azione del vantaggio capitolino è da manuale, le geometrie dettate da Aquilani trovano pronto Okaka che serve lo smarcato Baptista, in grado senza problemi di spingere la palla in rete. Sembra l'ennesimo Palermo svogliato e in balia degli avversari, ma non è così.

Prima Saccani annulla un gol a Cavani e al 20°, 12 minuti dopo lo svantaggio, i rosanero pareggiano: è Miccoli l'autore della splendida realizzazione, controllo, Loria in bambola e sventola sul lato lungo dove Doni non può arrivare. Lo stadio palermitano si accende, la partita pure, Cavani si mangia l'impossibile, le crisi bulimiche del Palermo fanno tirare un sospiro di sollievo alla Roma che dopo Vucinic, indisponibile poco prima della gara, perde per un colpo al collo anche De Rossi. Si va al riposo con l'impressione che la gara è apertissima (Fotogallery - Video).

E dopo 11 minuti dall'inizio della ripresa, la Roma capitola: Pizarro, in giornata chiaramente no, perde malamente palla a centrocampo grazie al pressing velenoso di Simplicio che non perde tempo e lancia Miccoli, abilissimo a superare Doni in uscita. E' il vantaggio dei padroni di casa, capitolini in ginocchio; ci si aspetta la reazione dei giallorossi, ma Ballardini e i suoi ragazzi sono abili a mettere in ghiaccio la partita. Così il Palermo ogni tanto si concede geometrie di gran classe, sfiorando con Bresciano il terzo gol alla fine di una combinazione corale spettacolare.

Terzo gol che arriva quando Simplicio riaccende la lampadina: è suo il lancio in profondità per Cavani, l'uruguayano a tu per tu con Doni non sbaglia e di destro può finalmente esultare. Il terzo schiaffo è una mazzata tremenda e neanche l'ingresso di Montella vivacizza una squadra che per i primi venti minuti sembrava poter vincere senza problemi, salvo poi sgretolarsi. Certo che l'assenza della difesa titolare, Loria e Panucci centrali non valgono Mexes e Juan, oltre che di Perrotta, Vucinic, Totti e, sull'1-1, De Rossi, sono dettagli non di poco conto.

Ma bisogna dare atto al merito e applaudire il Palermo visto questo pomeriggio, bravo nel palleggio, spietato sotto porta, grintoso nel pressing, attento quanto basta in difesa, con Amelia una autentica garanzia. Ballardini, che pochi giorni fa era stato pure distratto dalla perdita della cara mamma, ha una scorza da duro pur riuscendo a farsi volere più che bene dai suoi giocatori: non ce ne voglia Colantuono, ma forse questa volta Zamparini ci ha azzeccato. La Roma torna nella capitale con zero punti in saccoccia e più di un punto interrogativo nella mente.

PALERMO-ROMA 3-1
MARCATORI: Baptista (R) all'8', Miccoli (P) al 20' pt; Miccoli all'11' st, Cavani (P) 28' st.
PALERMO (4-3-1-2): Amelia; Cassani, Bovo, Carrozzieri, Balzaretti; Nocerino, Liverani (Guana 14' st), Simplicio; Bresciano (Migliaccio 39' st); Miccoli (Lanzafame 16' st), Cavani. (Fontana, Dellafiore, Succi, Raggi). All: Ballardini.
ROMA (4-2-3-1): Doni; Cicinho, Loria, Panucci, Riise; De Rossi (Brighi 37'), Pizarro: Taddei (Menez 15' st), Aquilani, Baptista; Okaka (Montella 31' st). (Artur, Vucinic, Tonetto, Cassetti). All: Spalletti.
ARBITRO: Saccani.
NOTE: spettatori 30 mila circa. Ammoniti Taddei, Bresciano, Pizarro. Angoli 5-3 per il Palermo. Recuperi 2' pt, 4' st.


Le migliori foto di Palermo-Roma

Le migliori foto di Palermo-Roma


Le migliori foto di Palermo-Roma
Le migliori foto di Palermo-Roma
Le migliori foto di Palermo-Roma
Le migliori foto di Palermo-Roma
Le migliori foto di Palermo-Roma
Le migliori foto di Palermo-Roma
Le migliori foto di Palermo-Roma
Le migliori foto di Palermo-Roma
Le migliori foto di Palermo-Roma
Le migliori foto di Palermo-Roma
Le migliori foto di Palermo-Roma
Le migliori foto di Palermo-Roma
Le migliori foto di Palermo-Roma

Per le foto grazie a: corrieredellosport.it | virgilio.t

  • shares
  • Mail
28 commenti Aggiorna
Ordina: