Gascoigne di male in peggio: "Lasciatemi morire"


La triste parabola discendente dell'ex laziale Paul Gascoigne (fotogallery) sembra non aver fine. A Vilamoura, in Portogallo, l'istrionico Gazza, dopo esser stato prelevato da alcuni infermieri nel suo hotel, è stato ricoverato in ospedale per una sospetta overdose di pillole e alcol e i medici non hanno potuto far altro che eseguirgli una lavanda gastrica.

Secondo alcuni tabloid inglesi solo 24 ore prima, l'ex moglie Sheryl e i figli Bianca e Mason avevano incontrato Gascoigne in un hotel dell’Algarve, chiedendogli invano di seguirli in Inghilterra in una clinica per disintossicarsi. In realtà l'opera di convincimento per far si che i familiari potessero salire nella sua stanza è stata estenuante, complici sicuramente le precarie condizioni psicologiche oltre che fisiche che gli limiterebbero la capacità di ragionare.

La risposta di Gascoigne alle richieste della sua famiglia ha lasciato di stucco suscitando più di un orribile pensiero: "Fuck off!, lasciatemi morire in pace" avrebbe urlato alla sua famiglia che è poi ripartita rassegnata alla volta dell'Inghilterra. Bianca avrebbe già confidato ad alcuni amici di non voler più rivedere il padre fino a quando non starà meglio.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: