Mourinho: "Scarso fair play, è la nostra cultura..." Tedesco: "Non ho simulato"

A Mourinho non è piaciuta la reazione di Giacomo Tedesco dopo la manata subita a centrocampo da Muntari che ha comportato l'espulsione di quest'ultimo. Tedesco, dal canto suo, respinge le accuse di scarso fair play e attacca alcuni calciatori dell'Inter (Materazzi in primis), rei di aver scatenato, dopo l'accaduto, una piccola caccia all'uomo nei suoi confronti. Il tecnico portoghese (fotogallery), solleticato dai microfoni di Mediaset, tira in ballo le rinomate differenze socio-antropologiche tra l'Inghilterra e i paesi latini, che si riscontrano sovente in questi casi nei comportamenti dei protagonisti di una partita di calcio:

"Il fallo di Muntari è da rosso ma Tedesco ha esagerato. In Inghilterra questo è etichettato come un comportamento antisportivo, in Italia, Spagna, Portogallo e America Latina, Tedesco è visto come un furbo. E' la nostra cultura...Dipende molto da cosa scriveranno domani i giornali, anche i media hanno le loro responsabilità."

La replica di Tedesco:

"E' normale che io ho fatto fallo, cercavo di non farli ripartire subito, ho ricevuto questa manata, evidente, da parte sua. Penso che l'espulsione sia giusta e non capisco la mia ammonizione. Non c'è nessuna sceneggiata, ho il labbro spaccato. Avevo anche il sangue sulle mani. E' da espulsione. Con Muntari non c'è niente, ho chiarito con lui, il suo gesto è per allontanarmi ma mi ha dato una manata in faccia. Passare dalla parte del torto è brutto. Mi dispiace che Mourinho dica che non ho fair play e che abbia detto quelle parole...A fine primo tempo poi tanti giocatori dell'Inter erano fuori controllo, chi mi prendeva per i capelli, chi mi dava calci sulla schiena. Penso che questo farà riflettere tanto. Anche ciò che ha fatto Materazzi credo non sia bello da vedere, calci sulla schiena e tirate di capelli".

  • shares
  • Mail
46 commenti Aggiorna
Ordina: