Supercoppa Italiana: i cinesi non pagano Juve e Lazio, che si fa?

È passato un mese e mezzo dalla Supercoppa Italiana 2015 giocata a Shanghai e vinta dalla Juventus sulla Lazio per 2-0, ma ancora oggi, la società cinese che ha organizzato l’evento, la United Vansen Sport non ha ancora versato la cifra pattuita. La notizia è riportata dall’edizione odierna di ‘Tuttosport’, secondo cui i cinese devono ancora pagare i 3,3 milioni stabiliti a suo tempo per la Supercoppa 2015: 1,5 milioni dovrebbero andare a testa alle due società, mentre 300 mila euro finirebbero nelle casse della Lega Calcio di Serie A.

C’è ovviamente imbarazzo in Lega per quanto sta accadendo, con il presidente Maurizio Beretta costretto a subire le rimostranze di Andrea Agnelli e Claudio Lotito, che ora chiedono il conto. Stando a quanto scrive il quotidiano sportivo torinese, Juventus e Lazio potrebbero rivalersi sulla Lega, ma a quanto pare non ci sono in cassa le risorse sufficienti per pagare. Il rischio è quello del danno e la beffa, poiché se i cinesi non dovessero pagare, le due società rischierebbero di rimanere letteralmente a mani vuote, dopo essere state costrette a giocare una partita in un campo di pessima qualità e con una regia televisiva quantomeno discutibile.

Supercoppa Italiana 2015

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail